FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Omicidio Lola a Parigi: la procura indaga per assassinio, stupro e tortura | Indagata per omicidio una 24enne senzatetto

Secondo quanto si è appreso, Dahbia era ospitata da alcuni giorni dalla sorella, che abitava nel palazzo della vittima

Ansa

Per l'omicidio della piccola Lola a Parigi, la procura ipotizza i reati di assassinio, stupro e tortura.

Lo si apprende da fonti degli inquirenti. Lola, 12 anni, è stata soffocata, poi sgozzata e il suo cadavere chiuso in un contenitore di plastica sotto la casa in cui abitava con la famiglia. Era uscita da scuola venerdì scorso ed è stata avvicinata al portone di casa da una donna, la principale sospettata, l'algerina Dahbia, 24 anni, una senzatetto con problemi psichiatrici, che è stata messa sotto inchiesta per omicidio.

 

La pista dell'assassinio senza movente - La pista che si sta facendo strada fra gli inquirenti per la morte della piccola Lola è quella di un assassinio nato senza un vero movente in un gruppo di emarginati. La 24enne è stata fermata insieme a sua sorella Amine, 33 anni. Altri due uomini di una quarantina d'anni sono tuttora in stato di fermo: potrebbero aver in qualche modo aiutato Dahbia, forse per trasportare il corpo dell'adolescente.

 

 

Secondo quanto si apprende da fonti degli inquirenti, Dahbia - di origine algerina - è indagata dal giudice insieme a uno dei due uomini fermati, sospettato di averla in qualche modo aiutata. Dahbia era stata vista nel quartiere nel pomeriggio di venerdì, quando ormai Lola era già scomparsa, mentre parlava da sola, camminando, scalza, fra il negozio di un fornaio e una tabaccheria. Vicino a lei, c'era il contenitore in plastica, pesante, che non riusciva a trasportare dopo aver chiesto, invano, l'aiuto di alcuni passanti.

 

La sospettata era ospite della sorella nel palazzo di Lola - Secondo quanto si è appreso, Dahbia era ospitata da alcuni giorni dalla sorella, che abitava nel palazzo della vittima. Dopo aver ucciso la bambina, avrebbe abbandonato il baule nel cortile tornando poi a Bois-Colombes, vicino a Parigi, dopo essere stata tempestata di domande dalla sorella, insospettita dal suo comportamento.

 

L'autopsia: la 12enne è morta per asfissia - Dall'autopsia risulta che Lola sarebbe morta per asfissia.

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali