FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lascia i bimbi in auto e va a fare shopping: la figlia di 6 anni uccide il fratellino

La bambina ha strangolato il piccolo di un anno con la cintura di sicurezza perché aveva iniziato a piangere

Lascia i bimbi in auto e va a fare shopping: la figlia di 6 anni uccide il fratellino

Ha acceso un film e dato delle merendine ai suoi due figli per distrarli, poi è sceso dalla macchina ed è entrato in un centro commerciale per acquistare dei vestiti. Quando Adrian Dreshaun Middleton - un papà di Huston, in Texas - è uscito dall'esercizio, suo figlio più piccolo, di un anno, non c'era più: era stato strangolato dalla sorella di 6 anni.

L'uomo ha detto alla polizia che aveva lasciato la macchina accesa e il condizionatore d'aria in funzione prima di entrare nel centro commerciale. La bimba ha dichiarato agli investigatori che stava giocando con il suo fratellino mentre suo padre stava facendo "la spesa per comprare i vestiti", ma poi il piccolo ha iniziato a piangere, lei si è arrabbiata e gli ha stretto la cintura di sicurezza attorno al collo. "Pensavo si fosse addormentato", ha detto la bimba agli agenti. 

Quando Middleton è tornato in auto, ha visto la figlia piangere. La bimba gli ha confessato subito di "aver fatto qualcosa di brutto". L'uomo ha visto la cintura avvolta intorno al collo del piccolo e ha chiamato i soccorsi tentando di rianimare il figlio fino all'arrivo dell'ambulanza. Il bimbo una volta soccorso dai paramedici è stato portato al Texas Children's Hospital dove è stato dichiarato morto. All'inizio Middleton aveva detto alla polizia di essere rimasto in negozio per una mezz'ora e di aver sempre tenuto d'occhio i bambini attraverso la vetrina. Ma dalle telecamere di sicurezza è emerso che l'uomo è rimasto in negozio per più di un'ora e mezza senza controllare i suoi figli.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali