FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Italiano ucciso in Spagna: liberi due dei ceceni accusati di omicidio

La polizia sta lavorando per fare luce sul loro passato. In carcere solo il giovane che ha sferrato il calcio fatale a Niccolò: è un atleta di lotta libera

Italiano ucciso in Spagna: liberi due dei ceceni accusati di omicidio

Sarebbero persone con una formazione paramilitare i tre giovani ceceni, tutti residenti in Francia come richiedenti asilo politico, che hanno massacrato Niccolò Ciatti a Lloret de Mar, all'interno di una discoteca. Per uno di loro, quello che ha dato il calcio mortale al volto di Niccolò già a terra, è stato confermato il carcere, gli altri sono stati liberati e possono rientrare in Francia.

L'uomo, Rassoul Bissoultanov, 24 anni, è un atleta professionista di lotta libera e ha partecipato a diversi tornei. Il suo allenatore a Strasburgo ha riferito che Bissoultanov si era allenato lì per sei anni e che era un "giovane tranquillo, che non ha mai causato problemi". Il 24enne aveva trovato asilo politico in francia durante il conflitto tra Cecenia e Russia.

Si indaga anche sul locale, se è vero, come stanno verificando gli inquirenti, che quella sera c’erano solo nove uomini della sicurezza a controllare oltre duemila ragazzi. Anche per questo, riporta il Corriere della Sera, i tre ceceni che sono stati fermati con l’accusa di omicidio hanno potuto colpire e andare via senza problemi.

Lloret de Mar chiude la discoteca dove è avvenuto il pestaggio - Intanto il comune della località catalana di Lloret de Mar ha deciso di chiudere la discoteca dove è avvenuta la rissa in cui ha perso la vita il 22enne italiano. Inoltre il comune si costituirà parte civile nel processo contro i tre responsabili, arrestati poco dopo essere fuggiti dal locale: si tratta di tre giovani di età comprese fra i 20 e i 26 anni, di origine cecena e residenti in Francia dove avevano chiesto asilo politico.


Conclusa l'autopsia - I medici legali spagnoli avrebbero concluso l'autopsia sul corpo di Niccolò e ora sarebbero in attesa dei risultati di una serie di esami autoptici, al termine dei quali, se il magistrato non ordinerà ulteriori esami e darà il nulla osta, il corpo del ragazzo potrà rientrare in Italia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali