FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Italiano travolto e ucciso in Spagna da un'auto della polizia

La vittima è il 35enne Mario Decandia: di origini sarde, da anni lavorava come cameriere nelle Isole Baleari

 mario dcandia
Facebook

Mario Decandia, un 35enne sardo che da anni lavorava come cameriere in Spagna nelle isole Baleari, è morto dopo essere stato investito da un'auto della polizia a Palma di Maiorca.

L'incidente è avvenuto nella notte tra mercoledì e giovedì, nella zona del Passeig Sagrera, quando l'auto delle forze dell'ordine ha investito tre passanti. Il giovane aveva appena finito il turno di lavoro in un ristorante poco distante dal luogo dell'incidente e stava passeggiando con altri due colleghi stranieri.

All'improvviso il gruppo è stato travolto dall'auto della polizia che, secondo la stampa locale, era impegnata in un servizio urgente; l'agente alla guida è stato comunque sottoposto all'alcoltest, che è risultato negativo. Sul posto sono intervenute quattro ambulanze e Decandia è stato subito trasferito all'ospedale universitario di Son Espases, dove è deceduto in seguito alle gravissime ferite riportate nell'impatto. Feriti i due amici che erano con lui.


 


La notizia della scomparsa del 35enne ha sconvolto la comunità di Luras, paese natio della madre del ragazzo. "Quello di oggi è stato un risveglio molto triste - ha commentato il sindaco Mauro Azzena -. Ho sentito alcuni familiari di Mario per porgere loro le condoglianze di tutti noi, è una grande tragedia che ci ha colpiti profondamente".


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali