FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Gaza, Netanyahu: "Voglio un accordo per la liberazione degli ostaggi" | La replica di Hamas: "A lui l'intesa non interessa"

Il premier israeliano apprezza "gli sforzi degli Stati Uniti" per raggiungere un'intesa. Media Egitto: "Ripresi a Doha i colloqui"

Fotogallery - Gaza, i palestinesi piangono le vittime del conflitto con Israele

La guerra in Medioriente tra Israele e Hamas giunge al giorno 142. Netanyahu dice che Israele sta lavorando a "un accordo per gli ostaggi" e auspica che Hamas "abbassi le sue pretese deliranti".

Inoltre dice di apprezzare "gli sforzi degli Stati Uniti". Proprio il consigliere alla sicurezza nazionale della Casa Bianca Jake Sullivan afferma: "Speriamo che nei prossimi giorni si possa arrivare al punto di un accordo finale". Hamas replica: "A Netanyahu non interessa raggiungere un accordo, lui vuole proseguire le trattative sotto i bombardamenti e il bagno di sangue dei palestinesi". Media egiziani fanno sapere che i negoziati sono ripresi a Doha tra "esperti Usa, Egitto, Qatar, Israele e Hamas". Il Papa: "Non dimentichiamoci di pregare per Israele la Palestina, e non scordiamo i bambini feriti".

  • 25 feb

    Washington, uomo si dà fuoco davanti all'ambasciata di Israele

    Un uomo è gravemente ferito dopo essersi dato fuoco davanti all'ambasciata israeliana a Washington. L'incidente è avvenuto poco prima delle 13, le 19 in Italia. Lo riportano i media americani, sottolineando che l'uomo è in ospedale in condizioni critiche.

  • 25 feb

    Israele inoltrerà aiuti umanitari nel nord della Striscia

    Israele inizierà da domani a inoltrare aiuti umanitari nel nord della Striscia di Gaza, accogliendo così pressioni giunte dagli Stati Uniti. Lo ha riferito la televisione pubblica Kan. Ieri l'Unrwa, l'ente dell'Onu per i rifugiati, aveva annunciato di aver sospeso la distribuzione di aiuti per cause di forza maggiore. Secondo Kan camion di aiuti provenienti dall'Egitto saranno ispezionati ai valichi con Israele di Niztana e Kerem Shalom. Proseguiranno in territorio israeliano fino all'altezza del settore nord della Striscia. 'Elementi locali', ha aggiunto la emittente, provvederanno infine a distribuirli alla popolazione. 

  • 25 feb

    Hamas: "A Netanyahu non interessa raggiungere un accordo"

    "Le parole di Netanyahu dimostrano che non è preoccupato dal raggiungere un accordo" sugli ostaggi. Lo ha detto a Reuters il funzionario di Hamas Sami Abu Zuhri, commentando le dichiarazioni del premier israeliano a Cbs. Zuhri accusa inoltre Netanyahu di voler "proseguire le trattative sotto i bombardamenti e il bagno di sangue" dei palestinesi.

  • 25 feb

    Usa: speriamo in un accordo sugli ostaggi nei prossimi giorni

    I colloqui a Parigi tra Usa, Israele, Egitto e Qatar hanno trovato un "terreno di intesa" su un possibile accordo per il rilascio degli ostaggi nelle mani di Hamas e per una nuova tregua a Gaza. Lo ha detto il consigliere alla Sicurezza nazionale della Casa Bianca Jake Sullivan in un'intervista a Cnn. "Si lavora e speriamo che nei prossimi giorni si possa arrivare al punto di un accordo finale", ha osservato. 

  • 25 feb

    Netanyahu: operazione a Rafah anche in caso di accordo

    Non è ancora chiaro se i negoziati in corso in Qatar porteranno a un accordo sul rilascio degli ostaggi, ma Hamas dovrà "cedere fino ad arrivare a una richiesta ragionevole". Lo ha dichiarato Benyamin Netanyahu intervistato dalla rete tv Usa Cbs. Il premier israeliano incontrerà nelle prossime ore i vertici militari per discutere un piano che preveda lo sgombero della popolazione civile a Gaza e un'operazione per eliminare le unità superstiti di Hamas anche nella città di Rafah. "Se ci sarà un accordo - ha chiarito - il piano subirà un qualche ritardo, ma ci sarà ugualmente. Se non ci sarà un accordo, procederemo comunque". 

  • 25 feb

    Netanyahu: "Voglio un accordo sugli ostaggi, Hamas abbassi le richieste deliranti"

    "Stiamo lavorando a un accordo per gli ostaggi. Voglio arrivare a un'intesa e apprezzo gli sforzi degli Stati Uniti. Non so se la raggiungeremo, ma se Hamas riducesse le sue richieste deliranti per tornare alla realtà, allora un accordo ci sarebbe". Lo ha detto Benyamin Netanyahu in un'intervista a Cbs. 

  • 25 feb

    Media Egitto: "Ripresi a Doha i colloqui su ostaggi e tregua"

    I negoziati per arrivare a un accordo sugli ostaggi e una pausa nella guerra a Gaza sono ripresi a Doha tra "esperti degli Usa, dell'Egitto, del Qatar e di Israele" e anche "rappresentativi di Hamas". Lo hanno fatto sapere media egiziani, ripresi da quelli israeliani. "I colloqui - ha spiegato Al-Qahera News - sono una continuazione di ciò che è stato discusso a Parigi e saranno seguiti da altri incontri al Cairo". Israele ha deciso sabato notte, dopo l'approvazione del gabinetto di guerra, di inviare la delegazione a Doha. 

  • 25 feb

    Attacco Houthi a una petroliera americana - VIDEO

  • 25 feb

    Fonti Anp: il governo di Ramallah non si dimetterà a giorni

    Fonti dell'Autorità nazionale palestinese hanno negato che l'attuale governo di Ramallah, guidato dal premier Mohammed Shtayyeh, si possa dimettere questa settimana. Lo avevano riferito sia il quotidiano israeliano Haaretz sia il network palestinese Al Quds. Le fonti hanno evocato questa possibilità per il futuro, ma non ora, dal momento che, come scrive Haaretz, questo dovrebbe avvenire nell'ambito di "colloqui comuni con esponenti di Paesi arabi". Le stesse fonti hanno ribadito che eventuali dimissioni "non avverranno nei prossimi giorni". 

  • 25 feb

    Il Papa: "Non dimentichiamo Israele e Palestina, e i bambini feriti"

    "Non dimentichiamoci di pregare per la Palestina, per Israele e per tanti popoli dilaniati dalla guerra e di aiutare concretamente chi soffre. Pensiamo a tanta sofferenza. Pensiamo ai bambini feriti, innocenti". Lo ha detto il Papa all'Angelus. 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali