FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

India, almeno 95 morti per liquore distillato illegalmente: undici arresti

Probabilmente la bevanda era stata corretta con metanolo, una sostanza alcolica estremamente tossica che si utilizza per le vernici

India, almeno 95 morti per liquore distillato illegalmente: undici arresti

Almeno 95 persone sono morte in India per aver bevuto un liquore distillato illegalmente. Altre 200 sono state ricoverate in ospedale. Arrestate undici persone. E' successo nello stato dell'Assam, nel Nord-Est del Paese. Secondo i media locali, per rendere più forte il liquore, questo sarebbe stato contaminato con il metanolo, un tipo di alcol estremamente tossico per l'uomo che di solito è utilizzato per le vernici.

Sono stati arrestati il proprietario di una distilleria della zona e altre dieci persone legate alla produzione e alla distribuzione del liquore. La maggior parte delle vittime lavorava in piantagioni di tè nei distretti di Jorhat e Golaghat. Nello stato dell'Assam si concentrano oltre 1.000 piantagioni, che producono oltre il 50% del tè indiano. Il ministro della Sanità dello Stato, Himanta Biswa Sharma, ha detto che delle 200 persone tuttora ricoverate alcune sono in gravi condizioni. Una vicenda simile era già avvenuta qualche settimana fa.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali