FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Incendio Londra, riconosciuto il cadavere di Gloria Trevisan

"I parenti sono stati contattati dalla Farnesina il 23 giugno, ma il riserbo sulla notizia era legato al desiderio di aspettare che fosse ritrovato anche il corpo di Marco", ha riferito il legale di famiglia

E' stato riconosciuto il cadavere di Gloria Trevisan, la ragazza di Camposampiero (Padova) morta il 14 giugno a Londra nell'incendio della Grenfell Tower. A riferirlo è l'avvocato della famiglia Trevisan, Maria Cristina Sandrin, aggiungendo che "i familiari sono stati contattati dalla Farnesina il 23 giugno per la comunicazione del riconoscimento del corpo, avvenuto tramite le impronte dentarie".

"Il riserbo dei parenti nella diffusione della notizia era legato al desiderio di aspettare che fosse ritrovato anche il corpo di Marco (il compagno di Gloria, ndr)", ha precisato il legale.

"Purtroppo l'identificazione dei resti del giovane richiederà tempi diversi - ha proseguito Sandrin -. Per lui non è possibile fare ricorso alle impronte dentarie, ma si dovrà aspettare l'esame del Dna. Le famiglie stanno compiendo tutti gli sforzi in loro potere perché il loro desiderio era vederli rientrare in Italia insieme, ma più di questo non possono fare".

Il corpo di Gloria, ritrovato all'interno dell'appartamento, si trova ancora a Londra a disposizione delle autorità.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali