FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Hong Kong, in campo i corpi speciali: spari sui manifestanti e molti arresti

Aumentano le tensioni anche in vista, martedì prossimo del 70esimo anniversario della fondazione della Repubblica popolare cinese

Hong Kong, proteste, lacrimogeni
-afp

Nuova domenica di scontri a Hong Kong tra attivisti pro-democrazia e polizia nel quartiere dello shopping della città: gli agenti hanno usato i lacrimogeni a Harcourt Road, all'Admiralty. Aumentano le manifestazioni e le tensioni anche in vista, martedì prossimo, del 70esimo anniversario della fondazione della Repubblica popolare cinese. Critiche per la visita della governatrice Lam a Pechino per i festeggiamenti in programma a Pechino.

Alla stazione della metropolitana di Wan Chai centinaia di manifestanti vestiti di nero, con maschere e caschi, hanno costruito barriere con cestini dell'immondizia e canne di bambù per resistere agli assalti della polizia.

In campo i corpi speciali - Per contrastare i continui assalti dei dimostranti contro le barriere erette a difesa dei palazzi governativi e del Parlamento, le autorità hanno messo in campo le unità speciali, i "raptor". Nonostante il divieto sono migliaia i giovani che hanno partecipato alle proteste contro i totalitarismi, che si sono concluse con numerosi arresti.

Governatrice Lam a Pechino per i 70 anni fondazione Cina - La governatrice Carrie Lam ha annunciato che guiderà una delegazione di Hong Kong in missione a Pechino per la partecipazione alle attività celebrative del primo ottobre, in vista dei 70 anni della fondazione della Repubblica popolare. Lam "sarà a capo di un gruppo di oltre 240 persone provenienti da diversi settori", si legge in una nota del governo di Hong Kong. La visita creerà ulteriori tensioni e critiche nel mezzo delle proteste pro-democrazia contro governo locale e di Pechino.

Hong Kong, scontri tra attivisti pro-democrazia e polizia