FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Haiti, incendio in un orfanotrofio: morti 15 bambini

La struttura, che ospitava 60 piccoli, dal 2013 non aveva più lʼautorizzazione a restare aperta

Almeno 15 bambini sono morti ad Haiti a causa di un incendio scoppiato in un orfanotrofio nel comune di Kenscoff. Lo ha reso noto un giudice locale. L'orfanotrofio, che non aveva più l'autorizzazione a restare aperto dal 2013, ospitava oltre 60 piccoli. Secondo le autorità, dai primi elementi emersi dalle indagini sembra che il rogo nella struttura abbia avuto un origine accidentale.

Haiti, incendio in orfanotrofio: morti 15 bambini

Secondo quanto riferisce il portale "Haiti Libre", l'incendio è scoppiato nell'orfanotrofio della chiesa 'Comprensione della Bibbia' che si trova nella zona di Fermathe, nella regione occidentale di Haiti. Fra le vittime, ha reso noto la direttrice generale dell'Istituto haitiano del Benessere sociale e delle ricerche (Ibesr), Arielle J.Villedroin, vi sono anche alcuni neonati rimasti intrappolati fra le fiamme prima dell'arrivo dei soccorritori.

 

Da parte sua Raymonde Antoine Jean, giudice di pace di Kenscoff, ha dichiarato che dai primi elementi emersi dalle indagini, tutto lascia ritenere che l'incendio dell'orfanotrofio ha avuto un origine accidentale. Questa considerazione non ha evitato però il sorgere di polemiche. Citato dal quotidiano "Le Nouvelliste", un responsabile della Protezione civile haitiana, Jean-François Robenty, ha criticato il fatto che i soccorsi siano arrivati sul posto solo un'ora dopo la denuncia dell'incendio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali