FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Gaza, esercito Israele: "Nei raid colpiti 15 chilometri di tunnel di Hamas" | 
Biden sente Netanyahu e chiede il cessate il fuoco

Gaza City è stata ripetutamente colpita da Nord a Sud. Distrutto da raid Israele l'unico laboratorio per test Covid

L'esercito israeliano ha colpito nella notte 15 chilometri della rete dei tunnel, detta "Metro", di Hamas nel nord della Striscia. Lo ha fatto sapere il portavoce militare secondo cui in particolare sono stati centrati i passaggi tra i vari tunnel, definiti la 'Linea C' della rete. Nel complesso gli attacchi sono stati circa 35 nell'arco di 20 minuti. Biden sente Netanyahu e chiede il cessate il fuoco.

Gaza City è stata ripetutamente colpita da Nord a Sud, dopo l'annuncio del primo ministro Benjmanin Netanyahu sul proseguimento dell'operazione militare. La rete elettrica della città è stata pesantemente danneggiata e le case di nove comandanti di Hamas in tutta la Striscia sono state colpite. "Le case attaccate sono state utilizzate come infrastrutture terroristiche e in alcune sono stati persino trovati depositi di armi", ha fatto sapere l'esercito.

 

"Come parte dell'attacco, circa 35 obiettivi terroristici sono stati presi di mira in un periodo di tempo di circa 20 minuti", si afferma in un comunicato dei militari. Secondo le forze armate israeliane, all'attacco hanno partecipato 54 aerei da combattimento che hanno sganciato circa 110 munizioni di precisione, distruggendo 15 chilometri di tunnel. "Questo attacco faceva parte di un'ampia operazione dell'IDF per danneggiare in modo significativo il sistema sotterraneo delle organizzazioni terroristiche a Gaza", ha riferito l'esercito.

 

Distrutto da raid Israele l'unico laboratorio per test

CovidDopo il bombardamento israeliano che ha parzialmente distrutto la clinica Al Rimal, unico laboratorio Covid dell'intera Striscia non è più in grado di condurre i test di screening. Lo ha comunicato con un tweet l'Organizzazione per la
liberazione della Palestina.

 

Medioriente, notte di fuoco a Gaza City

 

Attacco israeliano, ucciso medico al-Ouf e famiglia - In uno degli attacchi compiuti da Israele nella Striscia è morto il medico Ayman Abul Al-Ouf, e con lui la moglie e i cinque figli. Lo ha reso noto il dipartimento della sanità di Hamas, secondo cui i corpi sono stati portati all'ospedale Shifa di Gaza City, dove il professore era una figura di primo piano, noto anche nella comunità medica internazionale. L'attacco, nel quale sono rimasti feriti decine di palestinesi, è avvenuto nella notte di sabato a 200 metri dell'ospedale. In memoria di al-Ouf la struttura gli ha intitolato una delle sue sale.

 

Biden sente Netanyahu e chiede il cessate il fuoco

 Joe Biden ha telefonato a Netanyahu, esprimendo "il suo sostegno per un cessate il fuoco" e discutendo "l'impegno Usa con l'Egitto e altri partner a questo scopo". Lo rende noto la Casa Bianca. Nella sua telefonata al premier israeliano, Biden ha "ribadito il suo
fermo sostegno al diritto di Israele di difendersi contro gli indiscriminati attacchi di razzi". I due presidenti "hanno discusso i progressi dell'esercito israeliano contro Hamas ed altri gruppi terroristici a Gaza".

 

"Fare ogni sforzo per proteggere civili" Biden ha "accolto positivamente gli sforzi per risolvere le violenze tra comunità e di portare la calma a Gerusalemme" e ha "incoraggiato Israele a fare ogni sforzo per garantire la protezione di civili innocenti". 

 

L'appello dell'Onu - Il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres ha avvertito che ulteriori combattimenti potrebbero far precipitare la regione in una "crisi incontenibile" ed ha implorato la fine immediata di una violenza "assolutamente spaventosa". L'Onu ha anche avvertito della carenza di carburante a Gaza, che potrebbe portare a una perdita di capacità di ospedali e altre strutture essenziali. Lynn Hastings, vice coordinatore speciale delle Nazioni Unite per il processo di pace in Medio Oriente, ha detto alla Bbc di avere fatto appello alle autorità israeliane per consentire all'Onu la consegna di carburante e rifornimenti.

 

Di Maio vede Zarif: "Inaccettabile il lancio di razzi da Gaza" - "Siamo preoccupati per le violenze in Medio Oriente", ha detto il ministro Di Maio incontrando l'omologo iraniano Zarif in occasione della sua visita in Italia. Un colloquio in programma da diverse settimane, inserito nella serie di incontri europei programmati da tempo. Di Maio ha ribadito a Zarif che "vanno fermati i lanci di razzi, sono inaccettabili. E' doveroso adottare immediate misure di de-escalation e mostrare responsabilità". Per l'ex vicepremier, "il conflitto sta causando la morte di troppi innocenti e tutti devono lavorare per far riprendere i negoziati tra le parti".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali