FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Francia, grazie a una multa trova lʼamore | Ora ringrazia i poliziotti che la sanzionarono

Una storia a lieto fine dalla Francia: alla donna fu ritirata la patente e lei ricorse al car sharing. Lì incontrò...

Francia, grazie a una multa trova l'amore | Ora ringrazia i poliziotti che la sanzionarono

Galeotta fu la multa. Nel 2015, in Bretagna, gli agenti del commissariato di polizia di Morlaix avevano sanzionato e ritirato la patente a una donna perché risultata positiva all’alcol test. Ma mai avrebbero immaginato di ricevere una cartolina da lei. E invece è successo. Una lamentela? No, un ringraziamento. Ebbene sì: quella sanzione l'ha costretta a utilizzare il car sharing per viaggiare e, in uno di questi, ha trovato il grande amore. Così ha voluto ringraziare i veri Cupido: i poliziotti.

La cartolina - La cartolina arriva da Milano, dove la mittente anonima si trovava in vacanza con il suo fidanzato, conosciuto appunto grazie alla multa. Come lei stessa ha scritto, con questo ragazzo ha anche messo su famiglia: “Controllo alcolemico positivo 2015, car sharing, incontro, due anni più tardi vacanze in famiglia a Milano. Grazie da parte di entrambi”. Chissà se i poliziotti si ricordano di lei...

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali