FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Francia, 16mila manifestanti a Parigi contro la riforma del lavoro

In tutto il Paese sono scesi in piazza 132mila francesi per protestare contro il "jobs act" di Macron che entrerà in vigore a fine settembre

Circa 16mila persone sono scese in strada a Parigi per protestare contro la riforma del lavoro voluta dal presidente francese Emmanuel Macron. Lo riferisce la prefettura, precisando che si tratta di un numero nettamente inferiore rispetto ai 55mila manifestanti annunciati dai sindacati nella capitale. Secondo questi ultimi, i decreti attuativi della "Loi Travail", che entreranno in vigore a fine settembre, presentano "rischi di dumping sociale". In tutta la Francia sono stati 132mila i manifestanti in piazza.

Francesi in piazza contro la riforma del lavoro

Il confronto con la manifestazione precedente - La prima giornata di scioperi, indetta lo scorso 12 settembre, aveva richiamato tra i 223mila e i 500mila partecipanti. La nuova manifestazione, invece, circa 132mila in tutta la Francia. In strada anche Jean-Luc Mélenchon, leader della France Insoumise, e vecchio sfidante del presidente Macron al primo turno delle presidenziali. Proprio Macron a Marsiglia si è scontrato con una donna disoccupata di 41 anni, che ha rimproverato al presidente di essere "troppo liberale".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali