FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Jobs act, incidenti a Parigi a margine del corteo contro la riforma del lavoro: almeno 40 feriti e 58 fermi

Mentre in Francia si disputano gli Europei 2016, divampa la protesta contro la legge "El Khomri" sui contratti aziendali

Guerriglia a margine del grande corteo sindacale contro la riforma del lavoro a Parigi, con 80mila manifestanti. Scontri a place Denfert-Rochereau e nei pressi dell'ospedale Val-de-Grace. Tra i dimostranti erano presenti infatti anche i casseur ossia i "black bloc" francesi che hanno intonato cori di "Parigi alzati, sollevati". Per garantire la sicurezza del corteo sono stati dispiegati agenti in antisommossa. Ci sono stati 40 feriti e 58 fermi.

Parigi, scontri con la polizia al corteo dei sindacati: molti feriti

La polizia ha usato lacrimogeni, proiettili di gomma e cannoni ad acqua per disperdere i manifestanti anti Jobs act. Intanto il ministro francese dell'Interno, Bernard Cazeneuve, ha lanciato un "appello alla calma".

La protesta contro il Jobs act in salsa francese - Da mesi in Francia e nella Capitale, dove si stanno disputando gli Europei  2016, divampano scioperi e scontri. Sindacati, lavoratori, attivisti e studenti manifestano per bloccare la legge, che riforma il codice del lavoro, della ministra Myriam El Khomri. Per i dimostranti infatti la riforma interviene a favore delle aziende.

I quattro punti contestati della riforma sono: l'aumento del massimo di ore lavorative settimanali; l'innalzamento del massimo di ore lavorative giornaliere; la drastica diminuizione degli emolumenti sulle ore di straordinario; i licenziamenti economici: prima limitati a casi di fallimento e obsolescenza tecnologica, ora legittimati se il fatturato cala, nel primo, secondo o terzo trimestre.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali