FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

TEMPO REALE

Brexit più vicina dopo il trionfo Tory | Johnson: "Usciremo dall'Ue entro gennaio senza se e senza ma" 

I conservatori di Boris Johnson ottengono 365 seggi su 650 alla Camera dei Comuni. Tracollo per i progressisti. Lʼunica forza anti-Brexit vincente è quella secessionista in Scozia che chiede un nuovo referendum sullʼindipendenza

Trionfo dei Tory di Johnson, che hanno conquistato la maggioranza assoluta alla Camera dei Comuni (365 seggi su 650), e tracollo del Labour dopo il voto in Gran Bretagna. Un risultato che pesa su Corbyn con la peggiore sconfitta dal 1935 per il Labour. L'unica forza anti-Brexit vincente è quella secessionista in Scozia, che vuole chiedere un nuovo referendum sull'indipendenza. Farage a bocca asciutta. "Brexit entro gennaio", assicura Johnson.

  • 13 dic

    Risultati definitivi: ai Tory 365 seggi

    I conservatori britannici hanno ottenuto 365 seggi su 650 in Parlamento, secondo i risultati definitivi delle elezioni in Gran Bretagna, con una maggioranza di +80. Pesante sconfitta per il Labour che ne ha ottenuti solo 203, seppure un po' meglio dell'exit poll. Bene gli indipendentisti scozzesi del Snp con 48 seggi (+ 13 rispetto al 2017). Malino i LibDem: con 11 seggi ne perdono un rispetto alle elezioni precedenti. L'affluenza si e' attesta al 67,17%, meno 1,49% rispetto al voto del 2017.

  • 13 dic

    Corbyn evoca le dimissioni a inizio 2020

    Le dimissioni di Jeremy Corbyn da leader del Partito laburista saranno al massimo questione di alcune settimane. Lo ha lasciato intendere lui stesso, rispondendo a una domanda specifica. "Il comitato nazionale esecutivo si riunirà nel prossimo futuro e deciderà", ha detto Corbyn incalzato sui tempi dell'avvio delle procedure per l'elezione di un nuovo o di una nuova leader del Labour. "Sarà al principio dell'anno prossimo", ha puntualizzato.

  • 13 dic

    Von der Leyen: "Non è la fine ma un nuovo inizio"

    Il tempo per il negoziato sulla partnership col Regno Unito a disposizione "è una vera sfida, ci dobbiamo mettere al lavoro al più presto possibile, ma trarremo il massimo dal minimo per arrivare ad una relazione senza precedenti. Questa non è la fine di qualcosa, ma è l'inizio di eccellenti relazioni tra buoni vicini". Così la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.

  • 13 dic

    Sturgeon: "Voto spartiacque, ora libertà alla Scozia"

    La Brexit ha trionfato in Inghilterra, ma la Scozia "ha detto di nuovo no a Boris Johnson e alla Brexit" e ha chiarito che "desidera un futuro diverso da quello scelto dal resto del Regno Unito". Così Nicola Sturgeon, leader degli indipendentisti dell'Snp, primo partito scozzese, in un discorso a Edimburgo. "Il nostro messaggio ha avuto un enorme successo", ha detto Sturgeon, definendo il voto come "uno spartiacque".

  • 13 dic

    Michel (presidente Consiglio europeo): "Siamo pronti per inizio nuova fase"

    "Mi sono congratulato con Boris Johnson per la sua chiara vittoria. Ci aspettiamo che il Parlamento britannico voti l'accordo al più presto. Siamo pronti ad iniziare la prossima fase". Così il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, al termine dei lavori del summit.

  • 13 dic

    Scozia: "Vogliamo nuovo referendum sull'indipendenza"

    La Scozia deve poter indire un nuovo referendum sull'autodeterminazione. "Boris Johnson avrà magari ricevuto un mandato per fare uscire l'Inghilterra dall'Unione Europea. Non ha assolutamente il mandato di fare uscire la Scozia dall'Unione Europea. La Scozia deve avere possibilità di scelta sul proprio futuro", ha dichiarato la leader dello Scottish National Party (SNP), Nicola Sturgeon, capo del governo scozzese. 

  • 13 dic

    Ue: "Ora ratifica accordo e negoziato futuro"

    Sulla Brexit "il Consiglio europeo ribadisce il suo impegno ad un ritiro ordinato sulla base dell'Accordo di recesso ed invita ad una ratifica puntuale, e ad una sua attuazione efficace". E' quanto si legge nelle conclusioni approvate dai 27 leader Ue. 

  • 13 dic

    Boris Johnson a Buckingham Palace, vede la Regina

    Il premier britannico Boris Johnson è arrivato a Buckingham Palace per incontrare la Regina Elisabetta, che gli affiderà l'incarico.

  • 13 dic

    VIDEO - Cosa cambierà con la Brexit

  • 13 dic

    E' record di donne in Parlamento

    Il Regno Unito si avvia a segnare un nuovo record nella sua storia sul numero di donne al Parlamento: 218 deputate, un terzo del totale. Il Labour si conferma il partito più al femminile con 104 elette, anche se in calo rispetto al 2017 quando furono 119. Tra i Tory sono invece 86 le deputate, in significativo aumento rispetto alle 67 del 2017.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali