FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Effetto Brexit: Ubs se ne va, Deutsche Bank ci pensa

Sull’onda lunga del referendum che ha deciso per l’uscita dall’UE, altre due importanti aziende potrebbero lasciare la Gran Bretagna

Effetto Brexit: Ubs se ne va, Deutsche Bank ci pensa

Ubs ha deciso, trasferirà il suo quartier generale da Londra a Francoforte. La banca privata svizzera dopo la prevista uscita dall’Ue della Gran Bretagna, cambia sede. Sergio Ermotti, amministratore delegato, precisa che si tratta di una strategia multi-location, che prevede altri uffici a Milano, Madrid e Parigi. Ancora nulla di ufficiale invece per Deutsche Bank, ma l’ipotesi di spostare le attività a Francoforte è viva.

Marzo 2019 sarà un mese cruciale, che vedrà la Gran Bretagna ufficialmente fuori dall’UE. E le due banche sono solo le ultime della lista di chi ha optato per un cambiamento: a fine agosto fu Panasonic ad annunciare lo spostamento verso Amsterdam, prima ancora invece decisero il dislocamento due banche giapponesi. Senza dimenticare l’Ema, l’Agenzia europea del farmaco, traslocata ad Amsterdam dopo aver vinto contro la candidatura di Milano.

Francoforte comunque resta la metà preferita delle banche che vogliono mantenere passaporto europeo, come capitato con Goldman Sachs e Morgan Stanley. In tutto questo però il Regno Unito non resta fisso a guardare le grandi aziende andarsene: tra i progetti del governo londinese, c’è l’idea di tagliare le tasse in modo da attrarre gli investitori stranieri, nonostante l’annunciata fuga dall’UE.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali