FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Covid e viaggi, ecco come si stanno muovendo i Paesi in vista dell'estate

Dal passaporto vaccinale in Cina alla quarantena in uno yacht in Thailandia fino alle mete Covid-free

Anche l'estate 2021, così come quella 2020, dovrà fare i conti con il Covid e le conseguenti restrizioni. In vista della ripartenza dei viaggi, intanto, i Paesi si stanno preparando ad accogliere i turisti. Dal passaporto vaccinale alla quarantena in uno yacht fino alle mete Covid-free: vediamo nel dettaglio i piani degli Stati.

La Thailandia offre la quarantena sugli yacht ai turisti - La Thailandia ha riaperto al turismo ma, vista la scarsità dei visitatori, ridotti da 40-50mila al giorno a poche centinaia, ha lanciato una nuova potenziale attrattiva: la possibilità di trascorrere la quarantena obbligatoria di due settimane a bordo di uno yacht. Il governo, che ha appena annunciato l'iniziativa, spera di poterne ricavare 1,8 miliardi di baht (48 milioni di euro), per ora solo sulla carta.

 

Il turismo è una voce decisiva nel bilancio del Paese ma la pandemia ha costretto nel marzo 2020 a vietare gli arrivi. La Thailandia ha poi gradualmente riaperto i suoi confini da ottobre, lanciando a gennaio una prima iniziativa mirata con la possibilità di trascorrere la quarantena giocando a golf in un apposito resort. La scorsa settimana, il ministro del turismo thailandese ha detto che proporrà un altro progetto per consentire ai turisti di passarla in sicurezza nelle zone turistiche più popolari, comprese le località balneari. Questa possibilità si potrebbe aprire già dal mese di aprile in varie località tra cui Phuket, Krabi e Chiang Mai.

 

E' già partito invece il programma della quarantena in yacht: sono già stati effettuati dei viaggi di prova e a regime si prevede di mettere a disposizione dei turisti un centinaio di imbarcazioni. I viaggiatori sono tenuti a indossare un braccialetto intelligente che monitora i segni vitali tra cui temperatura e pressione sanguigna, e la loro posizione viene monitorata via Gps. Il dispositivo può trasmettere informazioni anche in mare, entro un raggio di 10 chilometri.

 

Grecia, dalle mete Covid-free ai test negativi - Dopo aver lanciato l'isola di Kastellorizo come simbolo di meta Covid-free, la Grecia è pronta ad accogliere turisti immunizzati e guariti. Il Paese ellenico punta a dare il via alla stagione estiva entro la metà di maggio, ma solo per persone vaccinate, con gli anticorpi o in possesso di un test negativo.

 

La Spagna potrebbe lanciare il passaporto vaccinale da maggio - Il ministro del Turismo spagnolo Reyes Maroto ha dichiarato che il Paese potrebbe lanciare il passaporto vaccinale già a maggio, quando a Madrid si terrà la Fiera internazionale del turismo. Inoltre, era già stata resa nota l'intenzione della Spagna di prenderà in considerazione un "corridoio verde" per i turisti britannici vaccinati se non ci sarà un accordo Ue sui passaporti per le vaccinazioni.


La Cina lancia il passaporto vaccinale - La Cina ha invece lanciato il primo 'passaporto vaccinale', con un programma appena attivato per consentire ai cittadini cinesi di viaggiare. Si tratta di un certificato digitale che mostra lo status vaccinale del soggetto con i risultati dei test e vi si può accedere attraverso la piattaforma social WeChat. Lo scopo del certificato è di "aiutare a promuovere la ripresa economica mondiale e facilitare i viaggi oltrefrontiera", ha riferito un portavoce del ministero degli Esteri cinese. Al momento però tale "passaporto" - che può essere anche cartaceo- è solo disponibile per i cittadini cinesi e non è obbligatorio. 

 

Anche gli Stati Uniti e la Gran Bretagna stanno valutando l'approvazione di permessi simili. L'Unione europea sta anche lavorando a un vaccino "green pass" che consentirebbe ai cittadini di viaggiare tra i Paesi dell'Unione e all'estero. Il programma cinese include un codice QR crittografato che consente a ciascun Paese di ottenere informazioni sulla salute dei viaggiatori. I "codici sanitari QR" all'interno di WeChat e di altre app per smartphone cinesi sono già necessari in Cina per accedere ai trasporti nazionali e a molti spazi pubblici. Le app tracciano la posizione di un utente e producono un codice "verde", sinonimo di buona salute, se un utente non è stato a stretto contatto con un caso confermato o non ha raggiunto un hotspot di virus.


Israele riapre le attrazioni turistiche - Grazie alla campagna vaccinale di successo, Israele ha già riaperto le attrazioni turistiche. Con quasi 5 milioni di israeliani vaccinati almeno con una dose (3.800 anche con la seconda) e un numero di casi sotto controllo, le restrizioni si sono dunque allentate. Elemento decisivo è il Green Pass (doppia immunizzazione o guarigione dal virus) che consente ai possessori di accedere ad un maggior numero di servizi rispetto a chi ancora lo deve ottenere. 

 

E in Italia? - La Sardegna, unica Regione bianca d'Italia, si è blindata e si prepara a una stagione turistica ad altissimo coefficiente di sicurezza sanitaria. L'obbligo dei test d'ingresso per chiunque arrivi nell'Isola è già scattato. Si studia anche un modello Sicilia: un tampone per chi arriva, un richiamo dopo 5-6 giorni di permanenza e il tracciamento tramite registrazione a un portale regionale.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali