FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Covid, asta record per un'opera di Banksy: battuta a 19,4 milioni di euro

Il ricavato sarà devoluto al sistema sanitario pubblico britannico. Ignoto il nome del compratore

Banksy opera asta
Ansa

Record di incassi assoluto per un'opera di Banksy. Il dipinto Game Changer, apparso a maggio su un muro del Southampton General Hospital, è stato messo all'asta dal misterioso artista di strada di Bristol per raccogliere denaro da donare al servizio sanitario pubblico britannico. L'opera è stata battuta da Christie's, a margine della commemorazione del primo anniversario del lockdown anti-Covid, per 16,75 milioni di sterline (19,4 milioni di euro). 

Christie's aveva indicato una base d'asta di 2,5 milioni di sterline, poco meno di 3 milioni di euro, ma il prezzo finale è stato molto più elevato. Ancora ignoto il nome del compratore. 

 

Il dipinto è uno dei graffiti dedicati in questi mesi dal writer di Bristol (la cui identità resta misteriosa) al dramma della pandemia. Messaggi di gratitudine a Banksy sono stati già rivolti dai vertici del nosocomio di Southampton, da organizzazioni legate al servizio sanitario britannico (Nhs) e da medici e infermieri.

Banksy, l'ultima opera sulle mura dell'ex carcere di Reading

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali