FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, "l'America è in una catastrofe sanitaria" | Gran Bretagna, slitta l'allentamento delle restrizioni

Negli Usa il presidente della commissione speciale del Congresso lancia lʼallarme. In Inghilterra tornano le misure di contenimento per 4 milioni di persone. In Spagna oltre 1.500 casi in 24 ore

"L'America è nel mezzo di una catastrofe sanitaria". Lo ha detto James Clyburn, il presidente della commissione speciale del Congresso Usa che indaga sulle misure adottate dall'amministrazione Trump contro il coronavirus. Nuove restrizioni per oltre 4 milioni di persone nel nord dell'Inghilterra, a seguito di un forte aumento di contagi: alle persone di gruppi familiari diversi è proibito incontrarsi al chiuso nella Greater Manchester e in parti del Lancashire orientale e del West Yorkshire. 

La situazione negli Stati Uniti - Al Confresso Usa saranno ascoltati tutti i massimi esperti, tra cui il virologo Anthony Fauci. "Per migliorare la nostra risposta - ha aggiunto Clyburn - dobbiamo identificare e correggere gli errori del passato, specie quelli in corso".

 

In Spagna 1.525 casi in 24 ore - Balzo in avanti dei nuovi casi di coronavirus in Spagna: 1.525 contagi nelle ultime 24 ore. Le comunità iberiche più colpite sono quelle di Madrid e dell'Aragona rispettivamente con 372 e 511 nuovi malati. 

 

Ministro della Salute: "Nuovi contagi per inosservanza distanziamento" Le nuove misure restrittive in Inghilterra, spiega la Bbc, sono state annunciate poche ore prima dell'entrata in vigore dal ministro della Salute Matt Hancock. Hancock ha spiegato che la stretta si è resa necessaria perché le persone non osservano il distanziamento sociale. La nuova diffusione del Covid "è in gran parte dovuta alle riunioni delle famiglie e al mancato rispetto delle distanze sociali", ha sottolineato.

 

Intraprendiamo questa azione con il cuore pesante, ma vediamo tassi crescenti di contagi in tutta Europa e siamo determinati a fare tutto il necessario per proteggere le persone", ha aggiunto.

 

In tutto il Paese slittano gli allentamenti - Inoltre in tutta la Gran Bretagna slitta di almeno due settimane l'allentamento delle restrizioni, come ha annunciato il premier Boris Johnson. I locali che avrebbero dovuto aprire sabato non lo faranno prima del 15 agosto: dai bowling ai casinò, alle piste di pattinaggio, tutti chiusi per altri 15 giorni. "Con l'aumento dei numeri - spiega Johnson - riteniamo che sia necessario premere il pedale del freno per tenere sotto controllo il virus". 

 

Messico terzo Paese al mondo per decessi Il Messico ha intanto superato il Regno Unito ed è diventato il terzo Paese al mondo in termini di decessi correlati al coronavirus. Stando infatti ai dati ufficiali, in Messico è stata oltrepassata la soglia dei 46mila morti: peggio di così è andata al momento solo a Stati Uniti e Brasile.

 

Cina, 127 nuovi contagi in un giorno La Cina ha registrato il suo nuovo record giornaliero di casi dall'inizio di marzo. Secondo le autorità si tratta di 127 casi, 123 dei quali di trasmissione locale, e 112 nella regione dello Xinjiang. In Cina è in corso un aumento dei casi giornalieri: 105 mercoledì, 101 martedì e 68 lunedì. Il principale focolaio è quello dello Xinjiang, dove sono entrate in vigore misure severissime di lockdown da una settimana, tra cui la sospensione dei trasporti pubblici e dei voli, i controlli all'ingresso e all'uscita della capitale Urumqi.

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali