FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Copyright, Giuseppe Abbamonte: "La riforma non inciderà sulle libertà del cittadino"

Il direttore Media Policy della Commissione europea si è speso a favore della riforma sul diritto dʼautore

"Sono state dette tante fandonie su questa riforma, per esempio che avrebbe limitato la libertà d'espressione, la creatività. Ma la riforma non inciderà sulle libertà del cittadino, andrà soltanto a regolarizzare le relazioni tra i grandi aggregatori di contenuti e l'autore di tali contenuti". Così Giuseppe Abbamonte, direttore Media Policy della Commissione europea, ha parlato ai microfoni di Tgcom24 e si è speso a favore dell'approvazione della direttiva sul copyright. Riforma che mercoledì 12 settembre verrà sottoposta al voto dell'Europarlamento a Strasburgo.

"C’è una generale visione erronea di internet come se fosse un pianeta senza regole dove ognuno può fare quello che vuole. Questo non è vero perché sia online che offline si applicano le stesse regole su alcune questioni come la protezione dei minori e i dati personali. E’ giusto che ci siano regole anche sul diritto d’autore: i cittadini potranno liberamente continuare a utilizzare contenuti e a caricare contenuti online, ma dovranno farlo ovviamente nel rispetto delle norme", conclude Abbamonte.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali