FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cina, scattano i nuovi dazi americani | Pechino: "Adotteremo contromisure"

Aumenti fino al 25% su 200 miliardi di dollari di beni ʼmade in Chinaʼ. Continuano i negoziati, ma lʼaccordo resta lontano: "Progressi nulli"

E' scattato alla mezzanotte di Washington, le 6 del mattino in Italia, l'aumento dei dazi Usa su 200 miliardi di dollari di beni "made in China". I rincari vanno dal 10 al 25%. Nella capitale statunitense si continua però a trattare, nonostante fonti vicine alle due delegazioni abbiano definito i progressi "piccoli se non nulli". "Profondo rammarico" di Pechino che annuncia l'adozione delle "necessarie contromisure".

Il ministero cinese del Commercio, rilanciando le valutazioni della propria delegazione, ha rimarcato la speranza che con l'undicesimo round negoziale in corso a Washington, le parti lavorino insieme e collaborino per risolvere i problemi esistenti attraverso la cooperazione e le consultazioni per "ritrovarsi a metà strada". Nelle prossime ore le due delegazioni guidate da una parte dal responsabile Usa al commercio Robert Lighthizer e dal segretario al Tesoro americano Steve Mnuchin, e dall'altra dal vicepremier cinese Liu He, torneranno a vedersi.

Proprio Liu, prima dell'entrata in vigore dei dazi, aveva detto che i rialzi "non sono la soluzione del problema", e aveva espiegato di essere andato a Washington "con sincerità" e di puntare sui colloqui per porre fine alla guerra commerciale e ai contrasti. Liu aveva poi riconosciuto l'esistenza di "alcuni problemi", ma aveva espresso l'auspicio di potersi impegnare "in scambi razionali e sinceri" con i negoziatori americani.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali