FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Brexit, Theresa May: trovare "accordo creativo" tra Gb e Ue

Il primo ministro britannico, da Firenze, lancia un appello ai cittadini italiani residenti in Gb: "Vogliamo che restiate". Poi assicura lʼEuropa: "Rispetteremo gli impegni presi"

Gran Bretagna e Ue possono essere "creativi" nello stabilire una nuova relazione dopo la Brexit. Lo ha detto Theresa May a Firenze sottolineando che "gli occhi del mondo sono puntati su di noi". Per il primo ministro britannico è dovere di Londra e Bruxelles trovare un accordo: "Sono ottimista". "Abbiamo deciso di lasciare l'Ue, ma intendiamo restare partner dei Paesi europei, dall'economia, alla lotta contro il terrorismo, all'emergenza immigrazione".

"Resta intatta la volontà di difendere la prosperità e sicurezza dei vicini europei", ha proseguito il primo ministro britannico dal complesso di Santa Maria Novella. Il successo dell'Ue è "profondamente" nell'interesse nazionale del Regno Unito. "Il Regno Unito è uno dei maggiori partner commerciali dell'Unione europea e l'Ue è il nostro maggior partner commerciale, quindi "non è necessario imporre dazi".

"Dobbiamo essere fantasiosi" - "Non faremo più parte del mercato unico, non pensiamo che si possano avere i benefici senza gli obblighi: dobbiamo trovare un nuovo quadro per un partenariato stretto ma con un equilibrio diverso. Non partiamo da zero", ha specificato Theresa May. "Un accordo di libero scambio di tipo canadese è quello più avanzato ma rappresenterebbe una restrizione e non sarebbe a beneficio di nessuno. Dobbiamo essere fantasiosi: possiamo fare di meglio di questo".

"Italiani in Gb, vogliamo che restiate" - La premier britannica lancia un messaggio ai 600 mila italiani che vivono nel Regno Unito: "Voglio reiterare a tutti gli italiani e ai cittadini Ue che vivono nel regno Unito che vogliamo che restiate, siete preziosi per noi e vi ringraziamo per il vostro contributo. L'impegno è di assicurare che voi continuate a vivere le vostre vite come prima. Mi auguro che per i cittadini italiani il mio sia un messaggio rassicurante: i loro diritti verranno garantiti anche nel futuro. Vogliamo che rimaniate, diamo moltissimo valore a quello che fate".

"Rispetteremo gli impegni con l'Ue" - Theresa May assicura che la Gran Bretagna "vuole mantenere viva un'Europa prospera e sicura. Alcune affermazioni fatte sono esagerate e non sono di nessun aiuto, non voglio che i nostri partner abbiano timore che dovranno pagare di più o ricevere di meno, noi continueremo a rispettare i nostri impegni".

"Periodo di transizione è nell'interesse comune" - Sull'attuazione della Brexit, Theresa May spiega: "Un accordo di transizione è nell'interesse di tutti". Il primo ministro ha formalizzato la proposta di una fase "di attuazione" durante la quale Londra punta a restare nel mercato unico, offrendo in cambio il mantenimento dei suoi impegni finanziari verso Bruxelles. Tale periodo, secondo i media, dovrà essere di due anni e prevedere un versamento di circa 20 miliardi di euro al bilancio comunitario.

"Vitale collaborazione Gb-Ue su sicurezza" - "La collaborazione nel campo della sicurezza è vitale perché abbiamo gli stessi valori - ha proseguito la May -, è fondamentale lavorare insieme. Proponiamo un accordo ambizioso e di ampia portata che possa garantire un meccanismo completo per la collaborazione su sicurezza e giustizia penale".

"Il futuro della Gb è radioso" - Nessun dubbio sul futuro che attende la Gran Bretagna. La May resta convinta che il futuro del Paese, avviato verso la Brexit, sia "luminoso". "I nostri fondamentali economici sono solidi", ha detto, ricordando anche il valore del sistema accademico e d'istruzione del Regno e "lo spirito indomabile" del popolo britannico.

Brexit: Barnier apre ad altri due anni di trattative - Il capo negoziatore Ue per la Brexit, Michel Barnier, ha lodato lo "spirito costruttivo" del discorso pronunciato oggi a Firenze dalla premier britannica Theresa May. E quanto alla proposta di un periodo di transizione di due anni in cui Londra resterebbe nel mercato unico, "se l'Ue lo desidera, questa richiesta potrà essere presa in considerazione alla luce delle linee guida", ha aggiunto Barnier. In ogni caso i 27 Paesi aspettano di vedere la "traduzione concreta in documenti" delle parole della May da Firenze.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali