FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Brexit, no alla mozione del governo di rimettere subito ai voti l'accordo | Johnson: "Negata la volontà del popolo"

Lo speaker della Camera dei Comuni: "Sarebbe ripetitivo e disordinato". Dai banchi Tories arrivano accuse di partigianeria

Lo speaker di Westminster John Bercow ha respinto per un vizio di forma la mozione del governo di Boris Johnson per rimettere subito ai voti l'accordo sulla Brexit, raggiunto con la Ue, ma che la Camera dei Comuni, sabato, aveva rinviato con un emendamento. Il premier britannico si è dichiarato "deluso" dalla decisione, accusando Bercow di "negare la chance di attuare la volontà del popolo britannico". 

"Un voto ripetitivo" - Bercow ha affermato che la mozione non può essere ripresentata in maniera identica da Johson dopo il voto sull'emendamento di sabato 19 ottobre promosso dal dissidente Tory Oliver Letwin, perché "sarebbe ripetitivo e disordinato farlo". Lo speaker della Camera dei Comuni ha anche aggiunto: "Spero che la mia decisione e la relativa spiegazione siano utili per i Comuni".


Bercow accusato di partigianeria - La decisione dello speaker ha causato accese proteste provenienti dai banchi a sfondo Tories: il brexiteer Bernard Jenkin, presidente della commissione Affari Costituzionali, ha accusato apertamente Bercow di partigianeria per le sue decisione. Il deputato ha aggiunto di voler convocare la commissione per "discutere del ruolo dello speaker". Bercow ha respinto le contestazioni ricordando come in passato, con la sua interpretazione del regolamento, avesse dato ampio spazio anche ai brexiteers. 

 

Ora è corsa contro il tempo per evitare il no deal - A questo punto per il governo britannico è corsa contro il tempo per far approvare entro questa settimana le leggi attuative dell'uscita dall'Ue e ripresentare il deal subito dopo in un contesto nuovo. Pena un rinvio o il no deal.
 

Parlamento Ue: "Aspetteremo una decisione da parte della Gran Bretagna" - Intanto "il gruppo direttivo sulla Brexit si è riunito per discutere degli ultimi svilupp. "Abbiamo deciso di consigliare alla conferenza dei presidenti di attendere una piena ratifica da parte della Gran Bretagna, prima che il Parlamento europeo voti l'accordo", ha scritto su Twitter Guy Verhofstadt, rappresentate del Parlamento Ue per i negoziati Brexit . 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali