FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Australia, turisti in fuga per gli incendi devastanti: 17 dispersi | Ordinata la maxi-evacuazione della costa sud-ovest

Da settembre la crisi dei roghi ha ucciso 18 persone e ha distrutto oltre 1.200 abitazioni

Migliaia di persone fuggono dalle zone turistiche in Australia a causa dei vasti incendi e delle previsioni di un peggioramento per i prossimi giorni. Da settembre la crisi dei roghi ha ucciso 18 persone e ha distrutto oltre 1.200 abitazioni. Almeno 17 persone restano disperse nello Stato di Victoria e New South Wales, dove le autorità hanno ordinato una maxi-evacuazione di turisti e residenti.

Per il New South Wales, in particolare, si tratta dello "sgombero più grande della storia della regione". Lunghe code di macchine si sono formate fin dalla mattina sulle autostrade che portano verso Sydney e Canberra.

 

Gladys Berejiklian, premier del New South Wales, ha dichiarato uno stato di emergenza di sette giorni che consentirà evacuazioni forzate a partire da domani. Dall'inizio della stagione degli incendi a settembre, questa e' la terza volta che uno stato di emergenza e' stato dichiarato in questo stato, il piu' popoloso dell'Australia. "Non prendiamo alla leggera questo tipo di decisioni, ma vogliamo assicurarci che vengano prese tutte le misure necessarie per preparare quello che potrebbe essere un sabato orribile", ha aggiunto.

Australia, gli incendi non danno tregua: devastazione e dispersi

I video postati su internet mostrano un'autentica apocalisse: mezzi dei vigili del fuoco attraversare foreste infuocate, canguri e altri animali in fuga, gente che si riversa sui lidi costieri. Migliaia di persone sono rimaste bloccate nelle città devastate dal fuoco.

 

Navi della Marina e aerei militari sono stati schierati a fianco dei soccorritori per fornire aiuti umanitari e valutare l'entità dei danni. 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali