FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Anti-G7 in Cina, Pechino e Mosca cercano lʼintegrazione: cʼè anche Rohani

Al summit russo cinese il premier iraniano partecipa in qualità di Paese osservatore. Oltre a Russia e Cina, anche India, Pakistan e le repubbliche asiatiche ex sovietiche

Anti-G7 in Cina, Pechino e Mosca cercano l'integrazione: c'è anche Rohani

Mentre i Grandi della terra sono impegnati in Canada, dall'altra parte del mondo si riunisce l'anti G7, l'Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (Sco), con Cina e Russia come Paesi capofila. In un vertice di due giorni i capi degli Stati membri dell'orbita russo-cinese intendono avanzare progetti di crescente integrazione proprio mentre il G7 è alle prese con tensioni e divisioni. All'incontro anche il presidente iraniano Hassan Rohani.

Oltre a Pechino e Mosca, tra gli Stati membri ci sono India, Pakistan e le repubbliche asiatiche ex sovietiche di Kazakistan, Uzbekistan, Kirghizistan e Tagikistan. Il vertice russo-asiatico si svolge a Qingdao, città costiera cinese, dove Rohani è arrivato in qualità di leader di un Paese osservatore.

Il ruolo dell'Iran - La questione Iran e patto sul nucleare è al centro degli attriti tra Usa ed Europa nell'ambito del G7, ma per la Sco Teheran è un importante interlocutore e alla riunione cinese, anche se non ufficialmente, si discuterà se elevare il rango di Rohani alla piena membership.

Quando il presidente americano Donald Trump ha proposto di ritornare al formato G8, reintegrando la Russia, e il Cremlino ha replicato che Mosca si sta concentrando su "altri formati", è sembrato che il riferimento fosse proprio alla Shanghai Cooperation Organization, oltre al G20. Qingdao è blindata da giorni per ospitare l'evento.

I nodi commercio e cooperazione nell'area - Gli argomenti centrali dell'agenda della due giorni cinese sono commercio, investimenti e sviluppo della cooperazione regionale. La Cina spinge per una partecipazione dei Paesi Sco al suo progetto per una nuova Via della Seta ("One Belt One Road") - ma l'India è molto riluttante - e si discuterà probabilmente del potenziale di un accordo di libero scambio per l'area. In calendario questioni di sicurezza, lotta al terrorismo e al narcotraffico, cybersicurezza e cooperazione transfrontaliera anti-crimine.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali