FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

NBA 2K21: il basket virtuale che diverte ma non convince

2K Sports e Visual Concepts propongono una nuova edizione della simulazione di pallacanestro più bella del pianeta, ma manca la Mamba Mentality

NBA 2K21 - Visual Concepts - 2K Sports

Mentre i playoff NBA stanno volgendo al termine e l'inizio della stagione 2020/21 non è poi così lontano, arriva NBA 2K21. Piccola premessa: la simulazione di Visual Concepts non è cambiata moltissimo (a parte la meccanica di tiro) rispetto all'annata precedente. Resta la miglior espressione del basket a livello videoludico e uno dei migliori titoli sportivi disponibili per questa – finora – disgraziata annata 2020: il “vero” NBA 2K21 lo vedremo – probabilmente – solo con le versioni PS5 e Xbox Series X (che avranno come testimonial un altro predestinato, Zion Williamson).

BENE, MA NON BENISSIMO – Sia graficamente, sia a livello di modalità di gioco si ha la sensazione che causa pandemia e passaggio alle nuove console Visual Concepts si sia limitata a perfezionare alcuni aspetti del gameplay ripulendo e migliorando le animazioni e i movimenti dei vari Kawhi, LeBron, Steph, Klay e compagnia bella.

 

La modifica del sistema di tiro va in questa direzione: nonostante le nobili intenzioni, le numerose lamentele degli appassionati della serie hanno costretto Visual Concepts a far uscire una tempestiva patch per migliorare le percentuali dei giocatori che si trovavano a sbagliare dei canestri “facili” da sotto canestro anche usando il Barba o KD.

 

 

Per tirare dobbiamo usare la levetta analogica destra del pad (è possibile premere un tasto ma la barra richiede un timing e una precisione non facili): l'operazione si è rivelata un po' più complicata di quello che avevamo inizialmente pensato. Oltre ad avere provato a rivoluzionare la meccanica di tiro Visual Concepts ha cercato di rendere più fluidi i movimenti di Luka Doncic e soci: in NBA 2K21 si avverte maggiormente la differenza di peso/stazza dei giocatori sia in campo aperto, sia con la palla in mano.

 

Il team di sviluppo ha cercato di rendere le movenze e lo stile di gioco delle superstar ancor più realistico rispetto al passato: basta dare un'occhiata allo sloveno dei Mavs o alle giocate di Giannis sul parquet per restare a bocca aperta. Da migliorare restano le spaziature in certi frangenti (nei contropiedi) e la gestione dei blocchi e degli isolamenti: inoltre la Cpu sembra ancora troppo restia a bombardare da tre.

 

NBA 2K21, le immagini del nuovo videogioco di basket

Il simulatore di basket di 2K Sports e Visual Concepts fa il suo debutto sul mercato con poche novità: ecco le immagini ufficiali, aspettando l'esordio su console next-gen

 

LA MIA CARRIERA – Quest'anno la modalità “La Mia Carriera” ci mette nei panni di Junior, un giovane talentuoso giocatore di basket con un padre dal passato sportivo ingombrante. La storia intitolata “The Long Shadow” vive sul complesso rapporto famigliare tra i due e sul tentativo del buon Junior di staccarsi dall’ombra del padre. La sceneggiatura non vincerà alcun premio della critica ma tra storie d'amore e rivalità al college funziona discretamente: peccato per i filmati sempre non all'altezza, nonostante la presenza di alcune stelle di Hollywood.

 

Un altro pezzo da novanta dell'ecosistema di NBA 2K è rappresentato da “La mia Squadra”, la versione di FIFA Ultimate Team per gli amanti del basket: l'interfaccia è stata ridisegnata mentre sono stati aggiunti nuovi eventi/tornei da disputare online e offline. Per costruire una squadra da sogno ed essere competitivi online bisognerà acquistare una tonnellata di VC (monete virtuali con denaro reale): purtroppo, le microtransazioni restano il cuore pulsante di questa modalità.

 

 

Il Mio GM e La Mia Lega non presentano novità rispetto allo scorso anno, mentre è possibile giocare qualsiasi tipo di match che desideriamo o seguire il fitto calendario dell'NBA (o della WNBA femminile). Tra le squadre del passato sono stati aggiunti i Golden State Warriors della stagione 2016/17 e i Toronto Raptors 2018/19 (Charles Barkley, Reggie Miller e tutti gli altri “ribelli” mancano ancora nei roster delle squadre), mentre le ragazze della WNBA ritornano anche quest'anno.

 

LA RIVOLUZIONE CON ZION? – Da vedere NBA 2K21 sembra identico o quasi al “vecchio” NBA 2K20: le novità grafiche che abbiamo ammirato nei trailer le ritroveremo su PS5 e Xbox Series X (la versione PC è basata invece sulle console attuali). Visual Concepts è riuscita a migliorare la fluidità complessiva delle animazioni, mentre c'è ancora troppa disparità nella rappresentazione delle superstar e dei giocatori normali (non solo nei volti ma anche nei fisici). Niente male invece la colonna sonora.

 

Nonostante le poche innovazioni e qualche scelta discutibile (vedi il tiro), NBA 2K21 si conferma ancora una volta il punto di riferimento per gli amanti del basket a stelle e strisce. Per qualcosa di rivoluzionario non resta che aspettare la next-gen, sulle cui console Visual Concepts dovrebbe proporre  qualcosa di più sostanzioso.

 



Come lo abbiamo giocato

Abbiamo provato NBA 2K21 grazie a un codice per il download fornito da 2K su una PS4 collegata a un TV LG 49UJ630V. Abbiamo disputato la modalità Carriera, sbustato pacchetti per costruire il nostro “dream team” e fatto un po' di partite online con diverse squadre.


Può piacere a chi…
… adora l'NBA in tutte le sue sfacettature
… vuole vivere l'emozione di una carriera da professionista
… ha visto “The Last Dance” su Netflix e vuole sfidare LeBron e soci contro i Bulls di MJ e Pippen

Potrebbe deludere chi…
… si aspetta gameplay rivoluzionato
… non ha abbastanza pazienza per padroneggiare il nuovo sistema di tiro
… cerca una grafica ancor più realistica

NBA 2K21 è un gioco consigliato a tutti, senza distinzione di età.

 


 

Vieni su IGN Italia per altre notizie e video su questo gioco!

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali