FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bud Spencer & Terence Hill: Slaps and Beans, la nostra recensione

Dopo mesi trascorsi in Accesso Anticipato su Steam, il picchiaduro nostalgico con protagonisti Bud Spencer e Terence Hill è finalmente disponibile in versione definitiva

Bud Spencer & Terence Hill: Slaps and Beans, la nostra recensione

Un gioco su Bud Spencer e Terence Hill? Un’idea a dir poco geniale, soprattutto in un periodo di revival "ottantiano" come questo che sta contagiando soprattutto TV e videogiochi. Bud Spencer & Terence Hill - Slaps and Beans, picchiaduro a scorrimento orizzontale sviluppato dal team italiano di Trinity Team, era approdato su Steam in Accesso Anticipato lo scorso anno, aggiornandosi periodicamente fino alla versione finalmente completa disponibile da pochi giorni in esclusiva per PC a prezzo scontato (15,99 euro contro i 19,99 euro del prezzo standard).

Un gioco che è soprattutto un atto d’amore e di passione verso i film della coppia Spencer-Hill, complici la grafica in pixel-art che pare uscita da un’avventura grafica LucasArts dei primi anni ’90, alcune canzoni prese dai film del duo e le ambientazioni e i livelli, ispirati sempre dai più grandi successi della coppia. Bud Spencer & Terence Hill - Slaps and Beans, giocabile anche in co-op locale con un amico al proprio fianco (il multiplayer online arriverà solo con un prossimo aggiornamento), è un picchiaduro estremamente classico e senza particolari trovate originali se non alcuni mini-giochi come una gara di dune buggy, un tiro a segno o una battaglia a colpi di frutta e verdura all’interno di un supermercato, ai quali gli sviluppatori hanno aggiunto in questa versione definitiva anche una simpatica gara culinaria tra birre e salsicce affrontabile a suon di Quick Time Event. Il gioco comunque si svolge quasi interamente in classiche sessioni di picchiaduro anni '80-'90 in stile Double Dragon-Final Fight, in cui si avanza da sinistra a destra e si combatte contro continue ondate di nemici.

Non esistono vere e proprio combo da far eseguire ai nostri due eroi ma solo un attacco semplice e uno più potente, oltre alla parata. Il gioco prevede anche la possibilità di raccogliere oggetti come il kit di pronto soccorso per ricaricare la barra della salute o come armi distruttibili con cui fare più danni (un boccale di birra, una sedia), ma di fatto la giocabilità si basa principalmente su continue risse dove non si fa altro che premere i due pulsanti di attacco e poco altro. Naturalmente, se si gioca da soli, uno dei due protagonisti è guidato dall’intelligenza artificiale del gioco e, volendo, si può passare da Terence a Bud (o viceversa) in qualsiasi momento. Visto però che le differenze dai due sono molto limitate come stile di combattimento (più rapido Terence e più "pesante" Bud), non ci sono particolari incentivi a controllare entrambi e di fatto questo è un gioco da godersi più in co-op che non da soli.

In questo secondo caso infatti la ripetitività si fa presto sentire e le poche varianti in gioco portano a un andamento sempre uguale spezzato solo qua e là dai già citati minigiochi, ai quali gli sviluppatori hanno apportato alcune modifiche migliorative nel sistema di controllo (a risentirne positivamente sono state soprattutto le gare in dune-buggy, che rimangono comunque sempre un po’ ostiche). Sarebbe stato preferibile inoltre differenziare maggiormente gli stili di combattimento dei due protagonisti, mentre la confusione che emergeva nella versione in Accesso Anticipato, quando si doveva combattere ad esempio contro 10-15 nemici contemporaneamente, è ora un po’ meno caotica.

Trinity Team ha comunque promesso che continuerà a supportare il gioco con nuovi aggiornamenti migliorativi e quindi le imperfezioni che ancora ci sono in questa versione (alcuni bug grafici, bilanciamento della difficoltà così così, controlli ancora non precisissimi) potrebbero presto essere risolte. Nell’attesa che ciò accada, Bud Spencer & Terence Hill - Slaps and Beans rimane un picchiaduro vecchio stile molto più bello da vedere e da "vivere" che non da giocare. L’atmosfera è quella giusta, gli omaggi ai film della coppia si sprecano, alcuni dialoghi fanno ridere di gusto e la grafica "pixellosa", seppur ancora un po’ scarna, è un ideale corollario a questa operazione nostalgica. Perché, diciamolo francamente, senza l’effetto nostalgia così in voga di questi tempi e senza l’iconicità dei due protagonisti, un gioco come Bud Spencer & Terence Hill - Slaps and Beans non avrebbe ricevuto tutta questa attenzione.



Come lo abbiamo giocato

Abbiamo giocato a Bud Spencer & Terence Hill - Slaps and Beans dopo averlo scaricato da Steam. La prova è stata effettuata su un PC con processore Intel Core i5 7600K, 16 GB di RAM, SSD SAMSUNG 960 PRO NVMe da 512 GB, monitor 4K Asus PB287Q a 60Hz e scheda grafica GeForce GTX 1080Ti MSI Gaming OC.


Può piacere a chi…
… non ha dimenticato Bud Spencer e Terence Hill
… ha una grande passione per i picchiaduro di un tempo
… vuole rivivere alcuni momenti salienti dei film della coppia

Potrebbe deludere chi…
… si aspettava un gameplay più vario
… non digerisce molto la grafica in pixel-art
… voleva fin da subito il multiplayer online

Bud Spencer & Terence Hill: Slaps and Beans è un gioco consigliato ai maggiori di 12 anni.
 


Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali