FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Un ultimo sguardo a Sekiro: il discepolo di Tenchu sta per arrivare

È tutto pronto per il nuovo gioco dei creatori di Dark Souls: ecco il suo trailer che anticipa il debutto su PC, PS4 e Xbox

Un ultimo sguardo a Sekiro: il discepolo di Tenchu sta per arrivare

Si chiama Sekiro: Shadows Die Twice, è il nuovo gioco dei creatori di Dark Souls e Bloodborne, tra i titoli più apprezzati dagli amanti delle esperienze di gioco impegnative, ed è praticamente pronto al debutto.

Il gioco, infatti, arriverà nei negozi e gli store digitali il 22 marzo e gli sviluppatori hanno deciso di celebrare l'occasione pubblicando il suo ultimo trailer.

Si tratta di un video che fa da incipit alle vicende narrate nell'avventura a base di samurai e demoni, che omaggerà anche lo storico Tenchu, serie realizzata dallo stesso studio di sviluppo risalente all'era PS1:

"Esplora il Giappone del tardo 1500, dilaniato dalle feroci lotte del periodo Sengoku, e affronta nemici straordinari in un mondo cupo e contorto. Scatena un arsenale di letali strumenti prostetici e potenti abilità ninja mentre combini movimenti furtivi, arrampicate e feroci combattimenti corpo a corpo in una lotta sanguinaria. Tessi la tua vendetta. Salva il tuo onore. Uccidi con astuzia".

Sekiro: Shadows Die Twice sarà disponibile per PCPlayStation Xbox One, non ci resta che augurarvi buona visione!

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali