FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Mega Drive: lʼattacco di SEGA ai 16 bit

Vediamo insieme i giochi più importanti pubblicati per la fortunata console di SEGA, capace di far impaurire addirittura Nintendo...

Il ruggito di Sega, la zampata che nessuno probabilmente si sarebbe aspettato, in primis Nintendo. Una Nintendo che aveva dominato l’epoca a 8 bit, sotterrando letteralmente il Master System di Sega in quanto a vendite e anche nell’immaginario collettivo… ma che di fronte al Megadrive dovette per forza di cose abbassare la testa o, meglio ancora, combattere fino all’ultimo nella più esaltante delle schermaglie tra console rivali. Quando i cosiddetti giochi delle terze parti erano raramente ad appannaggio di entrambi i concorrenti in gara e allora ci si sfidava a base di quintali di esclusive. Vediamo in questa galleria i giochi più belli: cliccate per allargare a tutto schermo e poter leggere le didascalie!

Mega Drive: i giochi più belli della console SEGA

Alla scoperta dei giochi più belli del Mega Drive, la console SEGA dell'era 16 bit: prodotta a partire dal 1988, fu sulla cresta dell'onda almeno fino al 1997.

leggi tutto

Il Megadrive nasce nel 1988 in Giappone, ma bisogna aspettare addirittura il 1990 per vederlo comparire in Europa. Indimenticabili, nel bene e nel male, le campagne pubblicitarie italiane con Jerry Calà quale testimonial. Il successo è comunque clamoroso, soprattutto in occidente. Proprio nel vecchio continente e negli Stati Uniti in particolar modo (dove è conosciuto come Genesis), il Megadrive riesce a strappare a Nintendo praticamente la metà del mercato. Forte di un’identità che propone la console a un pubblico teoricamente più furbo, smaliziato e adolescente rispetto al target familiare che era e rimane, ancora oggi, quello di Nintendo (con l’allora Super Nintendo).

In Giappone il Megadrive fa un po’ più fatica ad emergere, ma il risultato finale non cambia: saranno ben 30 milioni le console vendute alla fine del suo ciclo, numeri assolutamente degni per l’epoca. Un ciclo che, oltretutto, arriva alla sua conclusione dopo mille rilanci e rimandi. Sega era evidentemente terrorizzata all’idea di abbandonare la sua gallina dalle uova d’oro e provò a ritardare più volte la cosa, con periferiche aggiuntive che non riscossero mai grande successo (dal Mega CD al 32X). A pagare per tutti sarà il Saturn, il successore ufficiale, ma questa è un’altra storia.

Produttore: Sega
Data di vendita: Giappone 29 ottobre 1988, Stati Uniti e Canada 14 agosto 1989, Europa e Australia novembre 1990
Dismissione: 1997
Supporto di memorizzazione: Cartuccia
Tasti: croce direzionale, tre pulsanti
Unità vendute: 29 milioni
Gioco più diffuso: Sonic the Hedgehog – 15 milioni

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali