FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

A Borgo Panigale per scoprire Ride 3 con Milestone e Ducati

Una partnership tutta italiana anche per lʼevento di lancio del gioco di moto più ambizioso mai creato, ecco comʼè andata

Esce oggi, 30 novembre, su PS4, Xbox One e PC, il terzo, ambizioso capitolo della serie di videogiochi motociclistici targati Milestone. Un episodio che esalta l'italianità del progetto pluriennale Ride grazie alla partnership tra la software house milanese e Ducati, il marchio italiano per eccellenza quando si parla di due ruote. Una collaborazione sancita, nonché presentata al mondo e alla stampa internazionale, nel corso dell'evento di lancio del gioco, tenutosi un paio di giorni fa all'interno dell'affascinante Museo Ducati a Borgo Panigale, contiguo alla fabbrica che nel 2017 ha sfornato 55871 bolidi a due ruote per altrettanti clienti in tutto il mondo.

Tra i 44 modelli di moto, 26 da corsa e 18 stradali, presenti nel Museo Ducati, Milestone e Ducati hanno sottolineato come l'eccellenza italiana nei rispettivi settori abbia portato a saldare le proprie competenze in un gioco di moto che, soprattutto in questa edizione, vuole essere qualcosa di più di un videogame, presentandosi come una sorta di enciclopedia virtuale sul motociclismo presente e passato. Un'enciclopedia giocabile, naturalmente, grazie alla presenza record di 230 modelli di motociclette (che diverranno 300 attraverso contenuti post-lancio periodici) perfettamente riprodotti nelle loro linee estetiche e performance motoristiche, tra cui gli appassionati potranno trovare, elaborare e provare su strada e su pista la propria due ruote preferita, magari quella già posseduta nella realtà. Che, per italiani e non, ha buona probabilità di essere essere uno dei 19 modelli Ducati inclusi in Ride 3, compresa la strepitosa Panigale V4 che infiamma la copertina del gioco.

Ride 3: le foto del museo Ducati

Vi portiamo a fare un giro nel museo della casa di Borgo Panigale.

leggi tutto

Modelli che i giornalisti invitati all'evento hanno potuto osservare nascere nel corso di una visita guidata nella storica Fabbrica Ducati di Borgo Panigale, di cui il Museo rappresenta solo la vetrina più glamour. Dalla creazione dei singoli pezzi meccanici al loro assemblaggio su linee dedicate ai diversi modelli, fino al collaudo finale - abbiamo avuto la fortuna di assistere proprio a quello di una rombante Panigale – basta mezz'ora di tour per capire perché Ducati sia uno dei brand italiani più conosciuti e apprezzati nel mondo, in generale. Il fatto che le linee lavorino a ritmo ridotto in questo periodo invernale, di “bassa stagione” per la produzione di motoclette, ci ha permesso di osservare meglio le varie fasi della creazione di questi gioielli a due ruote, caratterizzata da un equilibrato connubio tra specializzazione e flessibilità, anche e soprattutto nella componente umana del processo.

Ride 3: le meraviglie della fabbrica Ducati

Un po' di scatti nella meravigliosa sede di Borgo Panigale.

leggi tutto

Un mix produttivo che dà ottimi frutti anche quando applicato ad altri ambiti, come quello dei videogiochi, e di cui Ride 3 è un perfetto esempio, impiantando sulle solide basi simulative caratteristiche della serie e della specializzatissima storia di Milestone una struttura di gioco sufficientemente flessibile da intrigare, affascinare e divertire non solo i petrol-head più esigenti, ma anche semplici appassionati e neofiti. Ma di questo parleremo più approfonditamente nella recensione, che troverete presto su queste pagine. Restate sintonizzati.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali