FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Non arrabbiarsi mai e sorridere sempre" per arrivare a 112 anni: ecco l'elisir di lunga vita dell'uomo più vecchio del mondo

Il segreto per arrivare a 112 anni ed entrare nel Guinness dei primati come uomo più vecchio del mondo? "Non arrabbiarsi mai e sorridere sempre", rivela il giapponese Chitetsu Watanabe appena insignito del prestigioso titolo dal Guinness dei primati. Watanabe, nato il 5 marzo 1907 a Niigata, nel nord-ovest del Giappone, ha ricevuto la certificazione del record raggiunto nella casa di riposo dove risiede, nella sua città natale. L'unico suo peccato è di gola: ogni tanto si concede un budino al caramello. Il precedente detentore del primato, Masazo Nonaka , un altro giapponese, è morto a gennaio a 112 anni e 266 giorni. L'attuale decano dell'umanità è però una donna, Kane Tanaka, anche lei giapponese, che ha celebrato il suo 117mo compleanno a gennaio. Il Giappone ha una delle più alte aspettative di vita nel mondo: sono oltre 70.000 i centenari nel Paese, su una popolazione totale di circa 126 milioni di abitanti. Il primato mondiale per la longevità maschile è quello di un altro giapponese, Jiroemon Kimura, morto nel 2013 poco dopo il suo 116mo compleanno. Secondo il Guinness, il record assoluto spetta alla francese Jeanne Calment, deceduta nel 1997 all'età di 122 anni e 164 giorni

"Non arrabbiarsi mai e sorridere sempre" per arrivare a 112 anni: ecco l'elisir di lunga vita dell'uomo più vecchio del mondo

Il segreto per arrivare a 112 anni ed entrare nel Guinness dei primati come uomo più vecchio del mondo? "Non arrabbiarsi mai e sorridere sempre", rivela il giapponese Chitetsu Watanabe appena insignito del prestigioso titolo dal Guinness dei primati. Watanabe, nato il 5 marzo 1907 a Niigata, nel nord-ovest del Giappone, ha ricevuto la certificazione del record raggiunto nella casa di riposo dove risiede, nella sua città natale. L'unico suo peccato è di gola: ogni tanto si concede un budino al caramello. Il precedente detentore del primato, Masazo Nonaka, un altro giapponese, è morto a gennaio a 112 anni e 266 giorni. L'attuale decano dell'umanità è però una donna, Kane Tanaka, anche lei giapponese, che ha celebrato il suo 117mo compleanno a gennaio. Il Giappone ha una delle più alte aspettative di vita nel mondo: sono oltre 70.000 i centenari nel Paese, su una popolazione totale di circa 126 milioni di abitanti. Il primato mondiale per la longevità maschile è quello di un altro giapponese, Jiroemon Kimura, morto nel 2013 poco dopo il suo 116mo compleanno. Secondo il Guinness, il record assoluto spetta alla francese Jeanne Calment, deceduta nel 1997 all'età di 122 anni e 164 giorni