FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Dior Haute Couture SS21, la sfilata a Parigi è un film di Garrone

Un nuovo lavoro firmato dal regista per raccontare una sartorialità preziosa, intrisa di sapienza artigianale

Dior Haute Couture SS21, la sfilata a Parigi è un film di Garrone  

La Papessa, l'Imperatrice, la Giustizia, il Matto. Una cartomante chiede di estrarre una carta dal mazzo che è un catalogo dei possibili eventi, un elenco di ipotesi, un dizionario criptico del mondo. Nel film di Matteo Garrone "Le Château du Tarot", girato per presentare a Parigi la nuova collezione Haute Couture primavera estate 2021 di Dior disegnata da Maria Grazia Chiuri, gli abiti che vestono gli arcani diventano una sequenza visuale che dispiega il repertorio di un savoir-faire della maison francese.

LA STRADA È NELLE STELLE? - Una sartorialità intrisa di sapienza artigianale delle tessiture, dei pizzi con intarsi di elementi decorativi dipinti a mano, di velluti dorati animati dal repertorio dei segni zodiacali, per arrivare a preziosi jacquard costellati da stelle lucenti, o cappe-scrigno con piume di diversi colori che diventano disegno in 3D. Monsieur Christian Dior non ha mai nascosto il suo credere nelle arti divinatorie, nei segni e negli amuleti. La sua autobiografia è scandita dagli incontri, spesso decisivi, con le veggenti che predissero al couturier la sua rivoluzione nella moda.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali