FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Una scuola tutta di plastica: quando le bottiglie diventano mattoni "verdi"

Dalle Filippine al Sudafrica, il progetto EcoBricks ha finora innalzato 60 istituti in "soli" 69 mesi di lavoro: lʼobiettivo è il recupero di materiali non biodegradabili

Una scuola tutta di plastica: quando le bottiglie diventano mattoni "verdi"

Scuole costruite grazie a "mattoni" fatti di bottiglie di plastica riempiti di materiali non biodegradabili. E' l'obiettivo del progetto EcoBricks messo in piedi dall'ambientalista Susan Heisse, che in appena 69 mesi ha innalzato 60 istituti in diversi Paesi tra i più poveri del mondo, dalle Filippine al Guatemala, passando per il Sudafrica. Questi blocchi "green" rappresentano una soluzione diversa alla gestione dei rifiuti, incoraggiandone il riutilizzo e il riciclo.

Una scuola tutta di plastica: quando le bottiglie diventano mattoni "verdi"

Il progetto - Nelle Filippine settentrionali è stato distribuito nelle scuole locali un manuale nel quale si spiegano i vantaggi del riciclo e di questo modello di gestione dei rifiuti. Come parte del programma di studi, inoltre, gli studenti devono realizzare un EcoBrick a settimana descrivendo il modo con il quale lo hanno ottenuto. Ogni passo in avanti del progetto viene registrato dalla Heisse sul sito della sua organizzazione Hug It Forward.

L'esempio di Greyton - I "mattoni" EcoBricks trasformano i rifiuti in un materiale isolante, offrendo una soluzione al problema della disoccupazione e della mancanza di alloggi. Ad esempio nella città di Greyton, in Sudafrica, i volontari del progetto stanno lavorando per offrire case abitabili per una popolazione sempre più numerosa. Tra le iniziative anche la realizzazione di orti comunitari in collaborazione con le scuole locali e un eco-villaggio che offre lavoro a 18 persone.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali