FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Himalaya, dal 2000 a oggi raddoppiato lo scioglimento dei ghiacci

Studio scientifico realizzato attraverso le foto di alcuni satelliti spia della Guerra Fredda

Himalaya, dal 2000 a oggi raddoppiato lo scioglimento dei ghiacci
Bhutan, templi sotto l'Himalaya

Dal 2000 a oggi è raddoppiato lo scioglimento dei ghiacciai dell'Himalaya a causa del riscaldamento climatico. Il fenomeno fa perdere ai ghiacciai himalayani circa 8 miliardi di tonnellate di acqua all'anno, ossia l'equivalente di 3,2 milioni di piscine olimpioniche. Lo indica lo studio basato su 40 anni di osservazioni satellitari, pubblicato sulla rivista Science Advances e coordinato da Joshua Maurer, della Columbia University di New York.

"Questa è l'immagine più chiara di quanto velocemente i ghiacciai dell'Himalaya si stanno sciogliendo in questo intervallo di tempo e perché", ha rilevato Maurer. Secondo il ricercatore "i ghiacciai potrebbero aver perso fino a un quarto della loro enorme massa negli ultimi quattro decenni". L'Himalaya è coperto da ben 600 miliardi di tonnellate di ghiaccio e molti studi recenti indicano che si stanno sciogliendo, ma finora le osservazioni sono state piuttosto frammentate e circoscritte a singoli ghiacciai o a determinate regioni.

Il nuovo studio comprende dati relativi a tutta la regione, catturati da 40 anni di osservazioni attraverso satelliti spia dei tempi della Guerra Fredda in India, Cina, Nepal e Bhutan, e si concentra sull'analisi di circa 650 ghiacciai che si estendono per 2.000 chilometri da ovest a est. Analizzando lo spessore dei ghiacciai, è stato scoperto che dal 1975 al 2000, questi hanno perso una media di circa 25 centimetri di ghiaccio ogni anno. Ma dal 2000 a oggi, la perdita ha accelerato fino a circa mezzo metro all'anno.

I satelliti spia usati per gli studi - Negli anni Settanta e Ottanta un programma spionistico Usa, nome in codice Hexagon, lanciò segretamente in orbita 20 satelliti per fotografare la Terra. I rullini di pellicola venivano fatti cadere dai satelliti nell'atmosfera e raccolti a mezz'aria da aerei militari. I materiali furono desegretati nel 2011 e digitalizzati dall'US Geological Survey per uso scientifico. Tra le foto rubate anche quelle dell'Himalaya, un'area per la quale i dati storici scarseggiano. Confrontando quelle immagini con dati satellitari più recenti della Nasa e dell'agenzia spaziale giapponese Jaxa e' stato possibile ricostruire i cambiamenti nell'area. Gli studiosi della Columbia hanno studiato 650 ghiacciai distribuiti su duemila chilometri e rilevato che dal 1975 al 2000, ogni anno venivano persi in media quattro miliardi di tonnellate di ghiaccio.

Ma dal 2000 al 2016, ogni anno si sono sciolti otto miliardi di tonnellate di ghiaccio. "Per dare il senso dell'ampiezza, otto miliardi di tonnellate di ghiaccio riempiono 3,2 milioni di piscine di olimpioniche per un anno" ha detto Maurer. Il disgelo non è uniforme. "I ghiacciai perdono gran parte dei ghiaccio alle altitudini più basse e lì si concentra l'assottigliamento. Alcune di quelle aree si ritirano fino a cinque metri l'anno" ha spiegato.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali