FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ambiente, Gb proclama lʼemergenza climatica: è il primo Paese al mondo a farlo

"Questo può essere lʼinizio di una serie di azioni", ha detto alla fine il leader del Labour Party Corbyn a una folla di ambientalisti

Ambiente, Gb proclama l'emergenza climatica: è il primo Paese al mondo a farlo

La Camera dei Comuni britannica ha approvato una mozione presentata dall'opposizione laburista che dichiara lo stato di "emergenza climatica". La mozione rappresenta un successo per il leader del Labour Party, Jeremy Corbyn, che l'aveva personalmente sottoposta all'aula, ma soprattutto dei movimenti ecologisti che l'avevano invocata con una serie di manifestazioni di piazza. La Gran Bretagna è il primo Paese al mondo a intraprendere una simbolica iniziativa del genere.

La sfida laburista al governo Tory punta fra l'altro a un livello zero di emissioni nocive prima della data finora indicata del 2050 e all'incremento delle fonti rinnovabili. Nel dibattito alla Camera, il ministro dell'Ambiente, Michael Gove, rispondendo a Corbyn ha riconosciuto l'esistenza di un'emergenza, ma non si è spinto fino ad appoggiare la mozione.

"Questo può essere l'inizio di una serie di azioni", ha detto alla fine Corbyn a una folla di ambientalisti. "Prendiamo l'impegno di lavorare con altri Paesi per allontanare la catastrofe climatica e per rendere chiaro a Donald Trump che non puo' ignorare gli accordi internazionali", ha concluso.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali