FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ambiente, allarme Unesco: un milione di specie a rischio estinzione

Per gli esperti, per evitare il peggio, è necessarrio porre fine allʼeccessivo sfruttamento della Terra

Nuova preoccupante allerta per il pianeta. Un milione di specie animali e vegetali (una su otto) è a rischio estinzione nel breve termine. L'allarme arriva dalla Piattaforma intergovernativa per la biodiversità e i servizi ecosistemici dell'Unesco. Gli esperti continuano però a nutrire speranza: si può ancora evitare il peggio, avvertono, a condizione di porre fine all'eccessivo sfruttamento della Terra.

Il principale responsabile di questa situazione, secondo gli esperti, è appunto l'uomo, col suo modello di consumo insostenibile. Il cambiamento deve essere immediato, ed operare "in profondità", se si vogliono salvare tutti o una parte di questo milione di esseri viventi. Metà dei quali, dicono le cifre, sono ormai considerati "morti che camminano".

Il rischio di estinzione per animali e piante - Fra gli animali, rischia di scomparire un insetto su 10, un mammifero su 4, il 41% degli anfibi, il 19% dei rettili, il 13% degli uccelli, il 7% dei pesci, il 31% degli squali. Nel regno vegetale, i tassi variano fra il 16 e il 63%. Le conifere, come i pini e gli abeti, hanno un tasso di rischio scomparsa dalla Terra del 34%.

Le cause - Fra le cause, in testa c'è la distruzione degli habitat. La copertura forestale del pianeta è diminuita di un terzo rispetto al periodo pre-industriale. Seguono le estrazioni minerarie, le dighe, le strade, gli insediamenti urbani, lo sfruttamento sconsiderato delle risorse, il cambiamento climatico, l'inquinamento e le specie invasive.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali