FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento
Speciale Elezioni

Elezioni, la bozza del programma del centrodestra consegnata ai leader | Salvini: nomi per Ferragosto

Il testo mantiene il titolo della prima bozza circolata - "Italia domani", che ricalca quello scelto dal governo Draghi per il portale sul Pnrr - e aggiunge alcuni interventi su giustizia e ambiente

salvini, meloni, berlusconi
Tgcom24

E' terminata l'ultima riunione del tavolo convocato per scrivere il programma elettorale del centrodestra.

Lo si legge in una nota diffusa da tutti i componenti del "tavolo programma". Non sono previsti altri incontri e, prima della presentazione ufficiale, la bozza sarà consegnata ai leader dei partiti della coalizione per l'approvazione definitiva.

 



 


"Italia domani"

- Il tavolo, lanciato a fine luglio con tutti i partiti della coalizione, si è chiuso con l'accordo su un documento di 15 punti. L'ok finale spetterà ai leader. Il testo mantiene il titolo della prima bozza circolata - "Italia domani", che ricalca quello scelto dal governo Draghi per il portale sul Pnrr - e aggiunge alcuni interventi su giustizia e ambiente, in linea con la riforma del processo penale e quella del Csm, e per usare gli oltre 70 miliardi del Pnrr per garantire la transizione ecologica ma anche la riconversione dell'industria pesante.


 


Europa, sicurezza e presidenzialismo

- Nel dettaglio, al primo punto del programma resta la scelta di campo internazionale (l'Italia parte dell'Europa, della Nato e dell'Occidente). Segue la riforma del presidenzialismo e la lotta all'immigrazione irregolare, affidata ai decreti Sicurezza di salviniana memoria e a un generico blocco degli sbarchi. Non si cita quello navale, invocato da sempre da Giorgia Meloni.


 



 


Taglio del cuneo fiscale e flat tax

- Nero su bianco è pure il taglio del cuneo fiscale e la flat tax ma senza indicare la percentuale dell'aliquota, probabilmente per evitare scontri su promesse che pesano sui conti pubblici e quindi difficili da mantenere. In particolare, a chiedere la tassa piatta al 23% è Forza Italia ("Sarà nel programma dei cento giorni", assicura Silvio Berlusconi a Radio 24), mentre la Lega insiste sul 15% chiedendo di estenderla ai lavoratori dipendenti.


 


Botta e riposta Sala-Salvini

- E nel dibattito entra anche il sindaco di Milano, Beppe Sala che smonta la proposta leghista: "E' economicamente insostenibile per un Paese già enormemente indebitato". E attacca: "Non credete a queste balle". Matteo Salvini non demorde: "Noi non stiamo promettendo una cosa inesistente, bensì qualcosa che già funziona", ribatte in serata, citando i "2 milioni di lavoratori che hanno questo sistema fiscale" alias le partita Iva.


 



 


Candidature, ultimi nodi da sciogliere

- Ancora aperto è il cantiere sui candidati ma Salvini è fiducioso: "Le candidature sono sostanzialmente definite, regione per regione. Mancano i nomi e ci arriviamo a cavallo di Ferragosto". In effetti il 14 agosto è la deadline per presentare i simboli elettorali ed entro il 21 agosto vanno presentate le liste delle candidature.


 


La partita dei collegi uninominali

- Più rognosa è la partita sui collegi uninominali: manca la quota assegnata ai "centristici" - avranno 11 collegi o di più? - prima divisi in due liste e ora tentati dalla strada della lista unica che raggrupperebbe Udc, Coraggio Italia, Noi con l'Italia e Italia al centro. In ogni caso nel centrodestra si respira ottimismo, specie di fronte ai tira e molla che dominano lo scenario a sinistra e nel polo di centro, che forse nascerà.


 


Meloni premier "se prende un voto in più"

-Sulla questione leadership, Salvini è netto e rispolvera l'ovvia conseguenza della regola del 2018: Meloni premier "se prende un voto in più" nella coalizione, oppure lui stesso se avrà un voto in più. Parole dovute o forse per non aprire un terreno di scontro inutile a oltre un mese dai veri giochi.


 



Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali