FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Padoan: cause di crescita zero complesse, ora rimozione delle clausole di salvaguardia

"Le soluzioni nazionali per quanto attuate da Paesi grandi e potenti hanno grossi limiti e sono meno efficienti di quelle coordinate", ha spiegato il ministro

Padoan: cause di crescita zero complesse, ora rimozione delle clausole di salvaguardia

"Il problema della crescita globale sembra ancora lontano dall'essere risolto. Le cause della bassa crescita sono più profonde e più complesse di quello che possiamo pensare". Lo ha detto il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan al Workshop Ambrosetti di Cernobbio. "Le soluzioni nazionali per quanto attuate da Paesi grandi e potenti hanno dei grossi limiti e sono meno efficienti di quelle coordinate", ha aggiunto il titolare del Tesoro.

Legge Stabilità, "avrà spazi disponibili crescita" - La legge di Stabilità avrà "spazi e risorse disponibili per la crescita", ha annunciato il ministro sottolineando come le misure concrete siano ancora da "definire perché siano efficienti". "La legge di bilancio - ha affermato - sarà presentata ad ottobre e conferma gli obiettivi di politica economica del governo fin qui adottati". Padoan li ha riassunti in sostegno alla finanza pubblica e sostegno alla crescita".

"Primo impegno legge bilancio rimozione clausole salvaguardia" - "Il primo impegno del governo nella legge di bilancio è la rimozione delle clausole di salvaguardia", ha sottolineato Padoan, spiegando che "gran parte delle risorse, intorno ai 15 miliardi euro, saranno dedicate alla rimozione" di tali clausole. Le risorse residuali, ha proseguito il ministro, saranno quindi dedicate "soprattutto al capitolo crescita, competitività e produttività", con l'obiettivo di sostenere ulteriormente gli investimenti, incentivando la ricerca di produttività e la riduzione delle tasse.

"Bisogna avere pazienza, che non vuol dire non agire" - "Bisogna adottare una prospettiva di lungo periodo. Bisogna avere pazienza, che non vuol dire rinviare o non fare nulla", ha spiegato il ministro, sottolineando che la pazienza consiste nell'essere consapevoli che i benefici, in una prospettiva di lungo periodo, possono non manifestarsi immediatamente.

"Problema crescita globale ancora da risolvere" - "Il problema della crescita globale sembra ancora lontano dall'essere risolto. Le cause della bassa crescita sono più profonde e complesse di quello che si può pensare"m ha poi aggiunto. "Le soluzioni nazionali hanno dei limiti e sono meno efficaci rispetto alle soluzioni coordinate tra i vari paesi, i paesi devono coordinarsi tra loro".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali