FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Melegatti: Cig non necessaria, la produzione non si ferma

Accordo raggiunto tra azienda e sindacati: niente cassa integrazione per i lavoratori e altri 5mila pandori da sfornare prima di avviare la produzione delle colombe pasquali

Continua la risalita di Melegatti dal baratro nel quale la storica azienda veronese era caduta ad ottobre. Accordo raggiunto tra la proprietà e i sindacati: niente cassa integrazione per i lavoratori e altri 5mila pandori da sfornare per la vendita nello spazio aziendale dello stabilimento di San Giovanni Lupatoto, prima di avviare la produzione delle colombe pasquali. E i dipendenti tirano un sospiro di sollievo.

Un'altra buona notizia per i lavoratori di Melegatti arriva a ridosso del Natale. Non sarà, infatti, firmato l'accordo di cig ordinaria: altri 5mila pandori saranno sfornati in un paio di giorni e poi nello stabilimento di San Giovanni Lupatoto inizierà la campagna per le colombe pasquali. E' quanto deciso, come riporta L'Arena, al termine del vertice tra azienda, sindacati e commissari del Tribunale.

Per non lasciare a casa nessun operaio si è così stabilito di proseguire la produzione natalizia per un paio di giorno in modo da sfornare altri 5mila dolci per lo spaccio aziendale dove i clienti giungono quotidianamente proprio per acquistare i pandori Melegatti.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali