FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lavoro, 469mila posti fissi in più nei primi nove mesi del 2015

Secondo i dati Inps, le nuove assunzioni sono aumentate di oltre 371mila unità rispetto allo stesso periodo del 2014

Lavoro, 469mila posti fissi in più nei primi nove mesi del 2015

Nei primi nove mesi del 2015 ci sono state oltre 1,7 milioni di assunzioni a tempo indeterminato contro 1,2 milioni di cessazioni, con un bilancio di 469mila rapporti di lavoro stabili in più. Sono i numeri comunicati dall'Inps, secondo cui rispetto allo stesso periodo del 2014 (+98.046 posti) la variazione è in rialzo di 371.347. Nei primi nove mesi dell'anno inoltre gli assunti a tempo indeterminato con gli sgravi contributivi previsti sono stati 906mila.

Tra gennaio e settembre 2015, riporta l'Osservatorio sul precariato, i nuovi rapporti di lavoro subordinato (esclusi i lavoratori pubblici, i domestici e gli operai agricoli) nel complesso sono stati 4,09 milioni a fronte di 3,49 milioni di cessazioni di rapporti di lavoro (con un saldo positivo di 599.000 unità). Se si guarda ai rapporti di lavoro a tempo indeterminato si sono registrati 1,7 milioni di nuovi contratti (comprese le trasformazioni di rapporti a termine e di apprendistato) a fronte di 1.232.000 cessazioni.

Per i nuovi rapporti di lavoro a tempo indeterminato (1.330.964) nei primi 9 mesi dell'anno si registra un +34% sullo stesso periodo del 2014 mentre per le trasformazioni di contratti a termine (306.894) si segnala un +17,7%. Per le trasformazioni di contratti di apprendistato (64.258) si registra un +20% sullo stesso periodo del 2014 mentre per le cessazioni di rapporti a tempo indeterminato l'aumento è stato del 2,1%.

Per quanto riguarda le assunzioni a tempo indeterminato con gli sgravi contributivi previsti dalla legge di Stabilità, nel Sud e nelle Isole sono state 287.574, pari al 31,7% delle assunzioni complessive con l'esonero contributivo , mentre al Nord oltre 418.000, il 46,2% del totale.

Se si guarda in generale alle assunzioni a tempo indeterminato (escluse le trasformazioni e considerando anche quelle senza sgravi contributivi) a fronte di un aumento complessivo sui primi 9 mesi del 2014 del 34% (1.330.964 a fronte di 990.641 nei primi 9 mesi del 2014) si registra un +42,3% nel Nord Ovest, un +51,3% nel Nord Est e un +20,2% al Sud. Nelle Isole l'incremento delle assunzioni stabili è stato del 15,5%.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali