FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Gli Italiani hanno speso pochissimo nel lockdown: depositi cresciuti di 30 mld

La quarantena ha abbassato le spese delle famiglie che nonostante tutto non hanno perso la loro capacità di reddito

La quarantena ha contribuito ad aumentare i risparmi degli italiani. Il lockdown ha aumentato in maniera vertiginosa i depositi bancari: +30 miliardi in due mesi con una giacenza media sul conto corrente di 18.753 euro. Se molte famiglie hanno intaccato i propri risparmi per superare questo blocco, molte altre non hanno perso la propria capacità di reddito e durante questa clausura da Covid-19 hanno speso poco rispetto al solito.

A certificarlo sono i numeri diffusi dall'Abi (Associazione Bancaria Italiana) sui due mesi di lockdown: nei depositi sono finiti altri 30 miliardi di euro, per un totale di 1.630 miliardi. Un incremento dovuto anche al fatto che molti, in sostanza chi è a reddito fisso, hanno continuato a riscuotere stipendi o pensioni, senza riuscire a spendere più di tanto. 

 

Una tendenza comune a tutta l'Europa, come evidenzia il Financial Times, citando dati della Bce e della Banca d'Inghilterra: i depositi crescono ovunque, eccetto che in Germania. Il risultato, per gli italiani, è una giacenza media mai così alta: 18.753 euro. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali