FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Industria: dopo la produzione cresce anche il fatturato

A marzo l’industria italiana ha registrato, secondo i dati dell’Istat, buone performance sia per quanto riguarda la produzione che il fatturato

Industria: dopo la produzione cresce anche il fatturato

Dopo la lieve performance positiva realizzata dall'industria in termini di produzione, cresciuta a marzo dell'1,5% tendenziale (quindi rispetto al marzo del 2014) e dello 0,4% rispetto al mese precedente, buone notizie arrivano anche dal fatturato, mentre gli ordinativi registrano una caduta sia congiunturale che tendenziale.

Secondo quanto rilevato dall'Istat il fatturato delle industre italiane è cresciuto a marzo dell'1,3% rispetto a febbraio. Merito di un incremento dell'1% registrato sul mercato interno e dell'1,9% su quello estero. Una crescita che, se si considera il confronto tendenziale, è stata dello 0,9% per il fatturato interno e di ben 4,5 punti percentuali per quello estero.

Se si guarda invece al trimestre, i ricavi risultano in calo dello 0,2% (-02% per quello interno e -0,1% per quello estero) sul periodo ottobre-dicembre e dello 0,7% (-0,2% per quello interno e +1,8% per quello estero) rispetto agli stessi tre mesi del 2014.

Il confronto congiunturale ha visto realizzare le migliori performance dal raggruppamento delle industrie dell'energia (+5,2%) e da quello dei beni strumentali (+2,1%). Le peggiori hanno invece riguardato i beni di consumo (+0,5%, frutto della contrazione dell'1,1% di quelli durevoli e della crescita dello 0,6% di quelli non durevoli).

La variazione annua è stata negativa per l'energia (-14,6%) e per i beni di consumo durevoli (-0,2%. I beni di consumo hanno registrato, nel complesso, un aumento del 2,5% tendenziale (grazie al +3,1% dei beni non durevoli), i beni strumentali un +4,6%, mentre quelli intermedi un +0,2%. Al netto dell'energia il fatturato dell'industria è cresciuto dell'1% rispetto al mese precedente e del 2,3% rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

Passando agli ordinativi, l'Istat ha rilevato un aumento del 2,7% rispetto a marzo 2014 (e un -0,3% in termini congiunturali) con una aumento importante (+10,6%) per quelli del comparto della fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica e apparecchi elettromedicali. La peggiore performance ha interessato invece le industrie tessili, dell'abbiagliamento, delle pelli e degli accessori. Comparto che registrato una variazione negativa di 5,9 punti percentuali rispetto allo stesso mese di un anno fa. In termini congiunturali l'Istituto nazionale di statistica ha rilevato

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali