FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Industria: a ottobre tornano a crescere fatturato e ordinativi

Il settore che più traina sia fatturato che ordinativi è quello della fabbricazione di mezzi di trasporto

industria fiat catena di montaggio officina automobili macchine operai fca
ansa

Sia il mercato interno che quello estero stanno dando un forte contributo positivo all'industria italiana. Secondo quanto rilevato dall'Istat il fatturato nazionale, infatti, è cresciuto dell'1,4% a ottobre, mentre quello estero ha segnato un avanzamento di 3,1%, contribuendo alla crescita totale del fatturato industriale di due punti percentuali.

Rispetto ai mesi precedenti si è quindi registrata un'inversione di tendenza. Le serie storiche dell'Istituto nazionale di statistica mostrano infatti che tra luglio e settembre il fatturato totale dell'industria italiana è sempre diminuito rispetto al mese precedente: -1,3% a luglio (dettato da un -1,8% di quello nazionale ed un -0,2% di quello estero), -1,6% ad agosto (-2,2% quello interno e -0,6% quello estero) e -0,1% a settembre (+0,8% quello interno e -1,6% quello estero).

Anche il confronto tendenziale mostra una risalita rispetto ai mesi precedenti (-2,5% ad agosto e -0,9% a settembre) mostrando una crescita del fatturato dell'1,6%. Anche in questo caso si mostrano in crescita si il fatturato interno (+1,3%) che quello estero (+2,4%).

Osservando l'andamento relativo alle diverse tipologie di prodotto si nota come l'incremento maggiore abbia interessato il settore della produzione dei mezzi di trasporto con un aumento tendenziale del 22%, a cui si è per contrapposto il pesante -22,8% del fatturato relativo alla fabbricazione di coke e di prodotti petroliferi raffinati.

Buone notizie giungono anche dagli ordinativi - ovvero le commesse che le industrie ricevono dai clienti – per i quali ad ottobre l'Istituto di statistica ha registrato un aumento del 4,6% congiunturale (risultato di un +3,6% nazionale e un +6% estero) ed un + 2,2% tendenziale (+1,2% nazionale e +3,7% estero).

Anche in questo caso a farla da padrone sono le richiesta di fabbricazione di mezzi di trasporto (+30,3%) mentre la dinamica peggiore ha interessato la metallurgia e la fabbricazione di prodotti in metallo (-5%).

Il buon andamento di ottobre degli ordinativi rappresenta una notevole inversione di tendenza rispetto ai mesi precedenti. A settembre, infatti, gli ordinativi erano scesi del 2,1%, confermando il -5% di agosto. A livello tendenziale, il mese precedente a quello preso in considerazione dall'indagine aveva invece riportato un -0,8%.