FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Crisi Italia, 6 giovani su 10 vivono con i genitori: primato negativo in Ue

A casa con mamma e papà resta il 66% dei figli tra 18 e 34 anni: una percentuale superiore di quasi venti punti rispetto alla media Ue

Crisi Italia, 6 giovani su 10 vivono con i genitori: primato negativo in Ue

In Italia quasi il 66% dei "giovani adulti", cioè le persone tra i 18 e i 34 anni, vive a casa con i genitori. E' una percentuale di quasi venti punti superiore alla media di tutti i 28 Paesi Ue, dove siamo al 48,4%, la più alta dell'Unione dopo la Croazia. Lo dice l'Eurostat, secondo il quale il 49% dei giovani italiani tra i 25 e i 34 anni vive con la famiglia a fronte del 3,7% dei coetanei svedesi, del 3% dei danesi, e dell'11,2% dei francesi.

Il report dell'Eurostat mostra che, tra il 2007 e il 2014, la percentuale di maggiorenni under 35 rimasti a casa con i genitori è cresciuta di cinque punti passando dal 60,7% al 65,8%: una crescita superiore a quella dell'euro area (dal 46,9% al 49%). Nel 2014 vivevano in famiglia 6,8 milioni di persone tra i 18 e i 35 anni, di cui quasi tre milioni con più di 25 anni e tra questi oltre un milione di over 30.

La percentuale dei "mammoni" è particolarmente elevata in Italia rispetto al resto dell'Europa soprattutto tra i 25 e i 34 anni, ovvero nella fascia di età nella quale si dovrebbe, finiti gli studi, cominciare a lavorare e costruire la propria famiglia. In Italia quasi la metà delle persone tra i 25 e i 34 anni vive con almeno un genitore. Nei Paesi scandinavi la percentuale scende sotto il 5% mentre il Germania è in lieve aumento al 18,3%.

E per i maschi la percentuale di "bamboccioni" è ancora più alta, con il 57,6% dei giovani tra i 25 e i 34 anni a casa. La media europea è invece del 36%. Per le ragazze la percentuale scende al 40,6%, ma resta di molto superiore a quella danese (1,7%), norvegese (2,5%) e francese (7,1%). Restano con mamma e papà, anche a causa delle difficoltà nella ricerca del lavoro, le ragazze spagnole (33,4%) e quelle greche (42,3%).

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali