FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Crisi, Censis: per 2,4 milioni di famiglie difficoltà per comprare cibo

Nel 2014 oltre al taglio dei consumi, si registra anche una crescita dellʼexport di prodotti alimentari italiani

Crisi, Censis: per 2,4 milioni di famiglie difficoltà per comprare cibo

Sono 2,4 milioni le famiglie italiane (il 9,2% del totale) a cui, nell'ultimo anno, per ragioni economiche è capitato di non poter acquistare il cibo necessario: sono un milione in più rispetto al pre-crisi. E' quanto emerge da uno studio Censis. A subire di più i tagli alla spesa alimentare negli anni 2007-2014 sono state le famiglie con figli: -15,6% le coppie con due figli, -18,2% le coppie con tre o più figli.

Cresce l'export di prodotti alimentari - Secondo quanto riportato nello studio Censis "Gli italiani e il cibo. Rapporto su un'eccellenza da condividere", presentato a Expo, inoltre nel 2014, il valore delle esportazioni di prodotti alimentari e bevande è stato pari a 28,4 miliardi di euro, con un salto in avanti in termini reali del 30,1% rispetto a cinque anni prima. Per il 2017 le previsioni indicano che l'export agroalimentare italiano crescerà dell'8,9% medio annuo.

Appassionati di cibo e spesso fuori: la fotografia degli italiani a tavola - L'Italia si dimostra inoltre un popolo di conoscitori del cibo: 29,4 milioni di definiscono appassionati, 12,6 milioni intenditori e 4,1 milioni dei veri esperti. Riguardo le abitudini, i dati parlano di 6,3 milioni di lavoratori che ogni giorno mangiano fuori casa e di 38,5 milioni che preparano pietanze e ricette innovative apprese da ricettari o programmi Tv. Nelle diete quotidiane coesistono i fast food, con 20,2 milioni di italiani a cui capita di mangiarci, e il vegano o vegetariano, mangiato da 19,5 milioni di italiani, di cui 4,5 milioni regolarmente.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali