FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Covid, intesa Ue per riconoscerlo come malattia professionale

Attesa ora una nuova raccomandazione della Commissione in vista dell'adattamento delle legislazioni nazionali da parte degli Stati membri. Verso il diritto all'indennizzo

covid vaccini milano
IPA

I governi europei, i lavoratori e i datori di lavoro che partecipano al Comitato consultivo Ue per la sicurezza e la salute sul lavoro hanno raggiunto un accordo sulla necessità di riconoscere il Covid-19 come malattia professionale nei settori dell'assistenza sanitaria e domiciliare, dei servizi sociali, e a rischio comprovato d'infezione.

Ora la Commissione aggiornerà la sua raccomandazione sulle malattie professionali in vista di un nuovo testo atteso entro la fine dell'anno. Gli Stati membri saranno poi chiamati ad adattare le loro legislazioni nazionali.

 


Il commissario per il Lavoro: "Forte segnale politico" -

L'accordo raggiunto invia "un forte segnale politico per riconoscere l'impatto del Covid sui lavoratori e il contributo essenziale delle persone che lavorano nei servizi sanitari e sociali e di altri lavoratori a più alto rischio di contrarre la malattia", ha commentato il commissario Ue per il Lavoro, Nicolas Schmit. 


 


Verso il diritto all'indennizzo

- Nel momento in cui il coronavirus sarà riconosciuto come malattia professionale in uno Stato membro, i lavoratori dei settori interessati che hanno contratto la malattia sul posto di lavoro potranno acquisire diritti specifici ai sensi delle norme nazionali: tra gli altri, il diritto all'indennizzo. 


 



Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali