FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, Singapore entra nella peggior recessione della sua storia: la crescita crolla del 41%

Effetti della pandemia: lʼeconomia del Paese in grande difficoltà. In Gran Bretagna il Pil ha registrato un -19,1% nel trimestre del lockdown

Singapore entra in recessione: Pil -41%

Singapore entra nella peggior recessione della sua storia. Nel secondo trimestre il Pil della regione ha registrato una contrazione del 12,6% su base annua e un -41,2% su base trimestrale. L'economia del Paese, basata principalmente sul commercio, è stata messa in ginocchio dal coronavirus.

"E' un risultato peggiore rispetto alle nostre stime per la maggior parte delle economie asiatiche", spiegano gli analisti anche se Singapore non è stata così gravemente colpita dalla pandemia di Covid-19 come alcuni dei suoi vicini asiatici.

 

Gb, -19,1% nel trimestre di lockdown Crollo record del 19,1% il dazio pagato dal Pil britannico all'emergenza nel trimestre marzo-maggio, segnato dal lockdown. Lo rivelano i dati ufficiali dell'Office for National Statistics (Ons), che indicano inoltre un rimbalzo positivo limitato all'1,8% rispetto ad aprile nel singolo mese di maggio, sullo sfondo d'un allentamento allora appena accennato delle restrizioni: al di sotto delle attese. L'economia del Regno aveva perso il 6,9% a marzo e un inedito 20,4% ad aprile. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali