FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Bollette e ristori, nel Cdm del 20/1 in programma misure e sostegni

Il ministero dello Sviluppo economico propone di usare proventi delle aste Ets e Confindustria chiede di aprire un tavolo per difendere il patrimonio produttivo

Facile.it

Nel Consiglio dei ministri del 20 gennaio saranno all'ordine del giorno un provvedimento contro il caro bollette e un altro su ristori a settori economici colpiti dalla pandemia. Le misure contro il caro bollette prevedono un contributo di solidarietà dalle società energetiche, tagli dell'Iva e degli oneri di sistema. I ristori, invece, riguardano discoteche, impianti sportivi, realtà culturali e turismo. 

Il Mise: usare proventi delle aste Ets - Per combattere il caro bollette nel breve periodo, il ministero dello Sviluppo economico ha proposto a Palazzo Chigi di utilizzare i proventi delle aste Ets, il sistema Ue per l'acquisto di diritti ad emettere CO2, secondo quanto si apprende da fonti governative. Il Mise ha anche proposto di tassare gli extra-profitti delle società energetiche, di utilizzare l'extra-gettito delle accise e di accantonare scorte strategiche di gas per le imprese.

 

Confindustria: a rischio il patrimonio produttivo, serve un tavolo - Il caro-energia mette "a serio repentaglio il patrimonio industriale del Paese", con un impatto sulla filiera produttiva. Confindustria chiede quindi "con urgenza un tavolo interministeriale a Palazzo Chigi per valutare soluzioni a difesa del sistema industriale, oggi a rischio". E' quanto dice il delegato del presidente di Confindustria per l'energia Aurelio Regina in un evento online con l'Enea. 

 

 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali