FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bloomberg: nel 2017 "Paperoni" più ricchi del 23%, di 1.000 miliardi di dollari

Jeff Bezos, fondatore di Amazon, mantiene il podio dopo averlo strappato a Bill Gates. Il primo italiano nella classifica è Giovanni Ferrero al 33esimo posto

Secondo l'indice dei miliardari di Bloomberg, i "Paperoni" mondiali si arricchiscono: nel 2017 la loro fortuna è aumentata del 23%. I 500 uomini più ricchi al mondo hanno complessivamente 5.300 miliardi di dollari, cioè 1.000 in più del 2016. Jeff Bezos, presidente di Amazon, è l'uomo che quest'anno ha guadagnato di più, arricchendosi di 34,2 miliardi con un patrimonio di 99,6 miliardi. Bezos ha strappato a Bill Gates il titolo di "Paperone del mondo".

I "Paperoni" del mondo secondo Bloomberg

Mark Zuckerberg, papà di Facebook, mantiene il suo quinto posto sul totale (ha incassato 72,6 miliardi di dollari) ma perde nell'ultimo cambio. Male nell'ultimo cambio anche Carlos Slim, tycoon messicano, (comunque al settimo posto) gli ideatori del motore di ricerca Google, Larry Page (al decimo posto) e Sergey Brin (all'11esimo), e il presidente di Alibaba, Jack Ma (al diciassettesimo).

Nella classifica dei 500, il primo italiano è Giovanni Ferrero, al 33esimo posto; il secondo è Leonardo Del Vecchio, al 37esimo posto. Silvio Berlusconi invece si trova al 177esimo gradino.

Stando all'indice, le 500 persone più ricche hanno visto balzare il loro patrimonio del 23% nel corso degli ultimi 12 mesi grazie anche a un rialzo di quasi il 20% di due indici benchmark: l'S&P 500 e il MSCI World Index. Al 26 dicembre quindi controllavano 5.300 miliardi di dollari di patrimonio contro i 4.400 miliardi del 2016.

A livello geografico, sono i miliardari della Cina ad avere guadagnato di più nel 2017. Tra i maggiori perdenti, secondo Bloomberg, c'è invece il miliardario francese delle telecomunicazioni Patrick Drahi, il cui patrimonio è sceso del 39% a 4,1 miliardi di dollari.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali