FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ad aprile l’export extra-Ue è sceso del 2,2%

Mentre le esportazioni scendo l’import sale di 1,5 punti percentuali. Tuttavia il saldo rimane in attivo per oltre miliardi di euro

Ad aprile l’export extra-Ue è sceso del 2,2%

Come visto qualche giorno fa, a marzo le esportazioni hanno registrato l'ennesima variazione positiva portando così il saldo della bilancia commerciale del Paese a quattro miliardi di euro. Al dato di marzo un importante contributo era arrivato dal commercio verso i Paesi extra-Ue, un indicatore che ad aprile ha registrato, però, una variazione negativa.

Secondo quanto rilevato dall'Istat, infatti, nel quarto mese dell'anno i flussi commerciali con i Paesi al di fuori dell'Unione hanno registrato un calo del 2% per le esportazioni e una crescita dell'1,5% per le importazioni. Se si prendono invece in considerazione il primo quadrimestre del 2015 e l'ultimo del 2014 si notano crescite per entrambi i flussi: +4,8% per le esportazioni e +4,5 per le importazioni.

Su base annua l’export è stato interessato da una crescita del 12,2%, risultato di un aumento di tutte le componenti (soprattutto quello dei prodotti intermedi,+15.7%, e quello dei beni di consumo durevoli, +13,5%), esclusa l'energia (-1,7%).

Il saldo commerciale viaggia ancora in territorio positivo. Se si considera il mese di aprile la bilancia si attesta a 2.652 milioni di euro, mentre per il periodo gennaio-aprile a 19.1 milioni di euro.

A comportare la variazione negativa mensile di due punti percentuali del commercio verso l'estero sono state le performance negative rilevate per i beni strumentali, scesi del 6,8%, e per l'energia, -5,4%. In crescita del 5% si sono mostrati i beni di consumo durevoli, mentre una crescita più lieve è stata riportata da quelli non durevoli, +1,9%, e da quelli intermedi, +1%.

Il primo partner commerciale per crescita sono gli Stati Uniti , verso i quali le esportazioni ad aprile sono cresciute del +36,4%. Di rilievo anche la crescita dlele vendite verso la Cina, +17,9%, e verso i Paesi dell'EDA ( ovvero le Economie Dinamiche Asiatiche, quindi Thailandia, Malesia, Taiwan, Hong Kong, Singapore e Corea del Sud), +12,5%. Crollano le vendite verso Giappone e Russia, -6,6% e -29,5%.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali