FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Accelerano i pagamenti della Pubblica amministrazione: liquidato il 95% dei debiti con le imprese 

Nel 2019 evase oltre 29 milioni di fatture per un importo di 148 miliardi di euro

Euro soldi contanti cassa

La Pubblica amministrazione ha accelerato i pagamenti, portando a quasi il 95% il totale degli importi versati alle imprese. Il dato emerge dall'ultima analisi del Mef sui pagamenti delle fatture ricevute nel quinquennio 2015-2019. Le fatture ricevute dalla P.a. nel 2019 sono 29,1 milioni, per un importo totale dovuto di 148,2 miliardi; quelle pagate ammontano a 24,5 milioni, pari a 140,4 miliardi di euro.

Dall'ultima analisi del Mef sui pagamenti delle fatture commerciali ricevute dalle P.A. nel quinquennio 2015-2019 emerge che, "si confermano i progressivi miglioramenti già evidenziati nei precedenti aggiornamenti. Alla luce dei dati del sistema informativo della Piattaforma per i crediti commerciali (PCC) rilevati a maggio 2020, le fatture ricevute dalla P.A. nel 2019 sono 29,1 milioni, per un importo totale dovuto di 148,2 miliardi. Le fatture pagate ammontano a 24,5 milioni, pari a 140,4 miliardi di euro, che corrisponde a circa il 94,8% dell'importo totale. Anche tenendo conto delle code dei pagamenti non ancora effettuati al momento della rilevazione (che potrebbero far rivedere al rialzo la serie di dati), il tempo medio ponderato occorso per saldare le fatture del 2019 e' pari a 48 giorni, a cui corrisponde un ritardo medio di 1 giorno rispetto alla scadenza".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali